Breccia di Porta Pia. Museo Storico dei Bersaglieri

Museo Storico dei Bersaglieri.  Cortile Museale “Porta Pia”, Piazzale di Porta Pia –  Roma. Spettacoli ore 18 e ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento posti

A 147 anni esatti dalla presa di Roma, si vuole ricordare la famosa “breccia di Porta Pia” attraverso una manifestazione ricca di musica, storia e cultura che unisce in modo interattivo gli appassionati del nostro Tricolore. A farlo, da alcuni anni, è l’Associazione Nazionale Bersaglieri sezione Roma Capitale (ANB) che, in collaborazione con il Museo Storico dei Bersaglieri e col sostegno dell’Esercito e del MIBACT, illuminerà le serate dal 12 al 17 settembre, nel “Cortile Museale Piazzetta di Porta Pia” con una serie di performance ed incontri selezionati ad hoc.

Luci della Storia su Porta Pia

questo il titolo del progetto ideato da Nunzio Paolucci, ex direttore del Museo ed oggi presidente dell’Associazione, e coordinato e condotto da Paolo Peroso, presidente dell’Associazione Amici di Porta Pia che riunisce i cittadini e commercianti della zona, ospiterà sul palco numerosi protagonisti del nostro “Made in Italy” istituzionale e culturale, oltre ad accogliere gli amici organizzatori del progetto Filippide, dedicato alle famiglie con problemi di autismo, e ad assegnare il  Premio “Oltre la breccia”, rivolto ai meritevoli di azioni responsabili, significative e repentine nel nome dell’agire per il Bene comune.

Ogni serata prevede un doppio programma, alle 18 e alle 21

Si comincerà il 12 settembre con una Tavola rotonda sulla prima guerra mondiale dal titolo “Riabilitare Cadorna?”, coordinata da Carmen Lasorella, che vedrà due storici a confronto: il colonnello Cristiano De Chigi e il Dott. Paolo Volpato. A seguire, andrà in scena eccezionalmente il Concerto della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana.

Mercoledi 13 settembre sarà la volta di Profumo de Roma, sonetti e canzoni in omaggio alla Città Eterna, a cura di Angelo Blasetti e Dante Di Giacinto, e del concerto virtuoso dei giovani solisti della Banda Musicale della scuola Trasporti e Materiali, con interazioni vocali dell’autrice ed interprete Rosalba Panzieri.

Il 14 settembre la Banda Musicale della Marina Militare aprirà la scena con un repertorio classico improntato al suo stile impeccabile, con alcuni brani interpretati dalla cantante Rita Pilato (Cleofa); successivamente, la Compagnia nazionale di danza storica di Nino Graziano Luca si esibirà in un particolarissimo ballo con costumi d’epoca.

Venerdì 15 settembre ad aprire le danze saranno invece il “chiasso” musicale  e l’entusiasmo degli ottoni piumati della Fanfara Associazione Nazionale Bersaglieri Viterbo, seguiti dal Concerto della Banda Musicale della Guardia di Finanza.

Sabato pomeriggio un pianoforte a coda verrà dislocato in piazzetta per uno spettacolo musicale in 3 tempi che vedrà esibirsi il giovane e talentuoso pianista Edoardo Mancini (Accademia Musicale Romana), tre allievi del Narnia Festival di Cristiana Pegoraro, e la pianista Romina Garbini; a seguire una festa finale con il gruppo cinofilo della Protezione Civile sez Roma1. La seconda parte della serata vedrà invece protagonista la Banda dell’Esercito Italiano diretta da Antonella Bona. L’ultimo giorno sarà dedicato al musical e farà conoscere il talento degli allievi dell’Accademia Internazionale del Musical e di Professione Spettacolo e Accademia Platafisica; Gran Finale con la Fanfara dell’Associazione Nazionale Bersaglieri Roma Capitale – Nulli Secundus  che interpreterà anche una speciale ouverture insieme alla City of Rome Pipe band.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: