Matrimonio? Famolo col Divorzio Breve o con Don Bruno e Mamma Maria!

Il video super cliccato di Don Bruno che canta e balla “Mamma Maria” alla fine della celebrazione di un matrimonio e le foto di Arianna e Luca, manna che arriva direttamente sui moduli del referendum Divorzio Breve!

Sabato 13 luglio a Meda (Milano) sono convolati a giuste nozze Arianna Brambilla e Luca Pennati. Nomi noti qui su SenzaBarcode, specialmente Arianna con il suo impegno nel Movimento femminile per la parità genitoriale.

Il video super cliccato di Don Bruno che canta e balla "Mamma Maria" alla fine della celebrazione di un matrimonio e le foto di Arianna e Luca, manna che arriva direttamente sui moduli del referendum Divorzio Breve!Nel loro giorno più bello, Arianna e Luca, hanno voluto dimostrare il loro amore e quindi il loro profondo rispetto, rendendosi perfetti testimonial del quesito referendario su Divorzio Breve! Così, previdenti e consapevoli, hanno testimoniato pubblicamente il loro sostegno alla Lega Italiana per il Divorzio Breve

Il quesito sul Divorzio Breve (per eliminare l’obbligo dei tre anni di separazione prima del divorzio) è compreso nel pacchetto referendario promosso dai Radicali che include anche quello sulle droghe (per abolire la pena detentiva per fatti di lieve entità), sull’abolizione finanziamento pubblico ai partiti, sull’otto per mille (per lasciare allo Stato la quota di 8 per mille di chi non esercita l’opzione), su lavoro e immigrazione (per l’abrogazione del reato di clandestinità e modificare quelle norme discriminatorie che comportano la perdita del permesso di soggiorno per quegli immigrati che perdono il lavoro). Le 500 mila firme dovranno essere raccolte entro tre mesi per poter poi votare nelle primavera 2014.

I più profondi auguri ad Arianna e Luca e i complimenti per l’intelligenza dimostrata!

Ieri sera poi mi è capitato d’assaporare altra manna, una boccata d’aria fresca pure dalla Chiesa! Don Bruno Maggioni, cliccatissimo ormai il suo video! Canta e balla dietro all’altare, al microfono del pulpito… applaude e salta davanti all’altare e poi abbraccia forte gli sposi! E’ fantastico (puro commento personale, non si dovrebbe fare ma non posso esimermi!) Don Bruno non è nuovo a queste sorprese, pare proprio che i fedeli siano ormai più invogòliati alle messe proprio per assistere alle sue esibizioni! Gioia pura che esprime con tutto il corpo! Il suo pezzo forte è “Pazza idea” della Pravo, ma a questi sposi ha dedicato “Mamma Maria” dei ricchi e poveri! Don Bruno travolge e coinvolge tutti i fedeli che alla fine della messe ballano e cantano!

“Sono sacerdote in una parrocchia di periferia – racconta don Bruno -. Per parlare ai miei fedeli, devo usare un linguaggio semplice e vicino al loro vissuto quotidiano. Ho scoperto che con la musica leggera posso riempire di gioia i loro cuori. E così, mi sono improvvisato cantante … Se il Santo Padre utilizza parole semplici e un linguaggio quotidiano e diretto, penso che anche noi parroci dobbiamo seguire il suo esempio.”

Un sacerdote fuori dal comune, da quel “quotidiano” e stantio metodo di far Chiesa. Don Bruno utilizza metafore calcistiche per farsi ascoltare dagli uomini durante l’omelia, regala tazzine da caffè agli sposi con il messaggio “sedetevi e riflettete insieme per superare i problemi”

Angelo Salerno è uno dei fedeli della Chiesa del Sacro Cuore di Limbiate dove Don Bruno è Sacerdote, in un’intervista al Corriere.it dichiara

Durante la messa non vola una mosca, nonostante la Chiesa sia piena. Tutti sono attenti, anche perché questo prete usa parole comprensibili a tutti e metafore tratte dalla vita di tutti i giorni

Spero tanto di poter ospitare don Bruno qui su SenzaBarcode! Ho mille domande e riflessioni che vorrei condividere con un Uomo tanto illuminato! Sul divorzio breve, sulle coppie di fatto, sui carcerati… su tutti i temi dei diritti civili e su quanto e perché, la Chiesa, ci allontana dai culti. Vorrei chiacchierare con lui su Papa Francesco e sulla gioia!

Una risposta a chi ha dichiarato “Non è la Chiesa il luogo ove comportarsi così… come uno scolaretto in gita scolastica” rispondo: “Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli” Vangelo secondo Matteo 18,1-5.10.12-14 “come bambini quanto a malizia, ma uomini maturi quanto ai giudizi” Don Bruno è quanto di più vicino a Dio (non sto parlando dell’istituzione Chiesa, ma di Dio) io abbia visto!

[youtube width=”550″ height=”344″]https://youtu.be/KAVXn2SypbY[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: