Mammoni e Convivenza

Secondo un’indagine dell’Istat i matrimoni sono in crisi. Aumetano le convivenze e pure i “mammoni”, coloro i quali non vogliono uscire dal nido familiare.

Sarà la crisi o saranno cambiati i tempi ma se ci si sposa, lo si fa sempre più tardi infatti per gli uomini l’età in media è di 34 anni e per le donne di 31 anni. Le convivenze da circa mezzo milione nel 2007, sono arrivate a 972 mila nel 2010-2011. Sempre nel 2011 sono sati celebrati 204.830 matrimoni di cui 12.870 in meno rispetto al 2010, con un calo del 4,5%. L’indice più registatto sono i cali dei matrimoni nelle regioni della Sardegna, Campania, Marche e Abruzzo. Diminuiscono anche i secondi matrimoni, infatti, da 34.137 nel 2008 si è passato a 31,048 del 2011, quota che però va crescendo dal 13,8% al 15,2% nel 2011.

Molto frequenti sono coloro i quali non vogliono o non possono lasciare la famiglia d’origine. Nell’arco del 2010/2011 il 50% degli uomini vive con mamma e papà, contro il 34% delle donne. Secondo l’Istat questo fenomeno è dovuto ad alcuni fattori: il fatto che si studia di più e più a lungo, le difficoltà per i giovani di entrare nel mondo del lavoro, e la precarietà del lavoro stesso, le difficoltà di comprare una casa per mettere su famiglia. Il tutto appunto aggravato dalla crisi. Interessanti sono anche i dati dei matrimoni in cui uno dei due sposi è straniero. Si sono registrati circa il 13% di matrimoni misti, precisamente nel 2011 sono stati celebrati 27 mila matrimoni, 1500 in più rispetto all’anno precedente.


I matrimoni misti sono stati così il 68%, di cui quelli più frequenti sono i matrimoni in cui la donna è straniera e lo sposo italiano. Mentre le donne che scelgono un partner straniero sono l’1,6%. Poi ci sono i matrimoni tra stranieri che sono una piccola minoranza, circa il 4,2% dei matrimoni e diminuiscono se si fa riferimento al fatto che uno dei due abbia la residenza italiana.

Insomma se da un lato sembra che il matrimonio non vada più di moda, ci sono anche problemi oggettivi che impediscono il realizzarsi di nuove famiglie. Le famiglie sono in crisi sia quelle nuove sia quelle già consolidate e la crisi non aiuta di certo nessuno.

Sheyla Bobba

Classe 1978.

È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: