M5S Lazio: Barillari e Porello. La minoranza della Sanità

M5S Lazio: Barillari  “anche in questo caso i lavori vanno avanti solo grazie ai numeri della minoranza, come se il fatto che la sanità sia commissariata la rendesse meno importante”

Agenzia di Sanità Pubblica – Laziosanità.

Alle 15:30 di oggi, 7 ottobre 2013, era stata convocata la VII Commissione (Politiche Sociali e Salute) , con la presenza dell’assessore al bilancio, per discutere dell’Agenzia di Sanità Pubblica – Laziosanità. Anche in questo caso, come in altre commissioni, la seduta è stata aperta senza aver raggiunto il numero legale per l’assenza di alcuni membri della maggioranza.

Intervenendo nella discussione previa alla relazione dell’assessore, Davide Barillari ha evidenziato come

“l’argomento di cui si parla in questa commissione è qualcosa in più che un’emergenza ma questo non sembra interessare alla maggioranza, anche in questo caso i lavori vanno avanti solo grazie ai numeri della minoranza, come se il fatto che la sanità sia commissariata la rendesse meno importante. Rimarremo in questa stanza solo per rispetto verso l’assessore ma non parteciperemo ad un eventuale voto.”

Altri esponenti dell’opposizione nei loro interventi hanno evidenziato la prassi diffusa tra alcuni membri dell’opposizione di non partecipare ai lavori di commissione e censurato il comportamento di alcuni dei presenti, sorpresi a chiamare gli assenti ed a cercare sostituti dell’ultima ora. Il M5S Lazio continua nel suo cammino di responsabilizzazione dei rappresentanti dei cittadini e nella richiesta di rispetto verso chi si presenta puntuale ed assiduamente a tutte le convocazioni.

ore 17.50

Dopo la chiusura dei lavori della VII Commissione (Politiche Sociali e Salute) convocata nel pomeriggio di oggi, il consigliere del M5S Lazio, Devid Porrello, ha commentato:

“Abbiamo partecipato alla votazione, nonostante quanto dichiarato precedentemente e quanto promesso dal presidente Lena, per un profondo senso di responsabilità verso il nostro ruolo di rappresentanti dei cittadini. A fronte del mancato numero legale ho assistito alla celere convocazione delle truppe cammellate da parte dei pochi rappresentanti della maggioranza presenti. A fronte del raggiungimento del numero legale, anche se il presidente ci aveva detto che non si sarebbe effettuata nessuna votazione, nonostante i metodi in cui è stato conquistato abbiamo espresso il nostro voto, ma continuiamo a censurare il comportamento di chi non è mai presente e mai puntuale ai lavori di tutte le commissioni della regione Lazio. Siamo qui per far funzionare questa macchina e non per continuare con lo stesso meccanismo che l’ha portata verso il baratro.”

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: