Hai più di 65 anni? VACCI A VACCINARTI

VACCI A VACCINARTI. Nel 2015 sono stati 10 milioni i cittadini italiani, per lo più anziani, coinvolti dal messaggio di salute.

L’obiettivo dell’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo è prevenire le oltre 9.000 morti evitabili che ogni anno si verificano in Italia a causa di influenza e polmoniti. I più esposti al pericolo sono gli over 65: una vera emergenza visto che entro il 2050 il 28,6% degli europei, quasi un cittadino su 3, avrà superato questa soglia d’età.

Nel solco del successo comunicativo dello scorso anno, con circa 10 milioni di cittadini raggiunti dal messaggio di salute, parte oggi la campagna di informazione e sensibilizzazione ‘VACCI A VACCINARTI‘, realizzata da HappyAgeing, l’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo e patrocinata dal Ministero della Salute.

Visibile nei mesi di ottobre e novembre e forte di una solida diffusione sul territorio attraverso le organizzazioni che compongo l’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo HappyAgeing, la Campagna si rivolge in modo particolare agli over 65 che rappresentano la parte di popolazione più a rischio per le complicanze del virus dell’influenza e, in particolare, delle polmoniti in larga parte provocate dallo pneumococco.

Lo scopo dell’Alleanza – costituita dalla Società Italiana di Igiene (SItI), la Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (SIGG), la Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER), i sindacati FNP CISL, SPI CGIL e UIL Pensionati, la FAP ACLI e Federsanità ANCI – è contribuire al raggiungimento di migliori condizioni di salute per gli anziani.

Elemento fondamentale su questo fronte sono proprio le vaccinazioni, unitamente a sana alimentazione, stili di vita, consumo corretto dei farmaci e campagne di screening.

Un’azione ispirata anche dalla Commissione Europea che pone per il 2020 il traguardo dell’allungamento di 2 anni della vita in salute dei cittadini, indicando le vaccinazioni come uno dei cinque pilastri – quello più efficace già nel breve periodo – per mantenersi in salute e al riparo da patologie evitabili.

“Ogni anziano vaccinato – evidenzia il Presidente di HappyAgeing, Michele Conversano – è un uomo o una donna messi in salvo da malattie oggi evitabili grazie alla scienza. Le vaccinazioni rappresentano l’unico strumento di prevenzione primaria davvero efficace. Quanti rinnegano questa verità scientifica o lo fanno per ignoranza o, peggio, per malafede”.

La campagna, presente anche sui social, lancia un appello diretto, da anziano a anziano, uomo o donna, noto o meno noto, tutti uniti dalla consapevolezza di difendere la propria salute. Anche Michele Mirabella, inconfondibile voce dello star bene – gentilmente unitosi a sostegno della Campagna – non è il classico testimonial, ma un “volto tra i tanti”, “un amico che ti invita a NontiscordardiTe”.

Secondo i dati Eurostat, nel 2050 il 28,6 della popolazione europea, quasi un cittadino su tre, avrà più di 65 anni.

Universalmente sostenute dalla comunità scientifica internazionale, le politiche vaccinali sono uno straordinario strumento per i Servizi Sanitari per abbattere il silenzioso numero delle morti evitabili, allungando così gli anni di vita in salute. Con un riutilizzo di risorse sugli attuali costi sanitari in ospedalizzazione e cure – solo in Italia stimato intorno ai 500mln di euro -, insostenibili nel prossimo futuro.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: