Divorzio Breve e responsabilità civile dei magistrati a Radio Radicale

Da stasera la trasmissione della LID – Lega Italiana Divorzio breve – condotta da Diego Sabatinelli e Alessandro Gerardi andrà in onda ogni martedì. Stasera, 28 maggio alle frequenze di Radio Radicale, si comincia alle 22.30.

copertina  eventi

La trasmissione, che durerà un’intera ora a differenza dei precedenti 30 minuti, avrà come punto centrale i referendum, radicali, che sono in partenza proprio in questi giorni:

Divorzio Breve: è il punto del pacchetto referendario proposto da Radicali Italiani

Volete che sia abrogata la legge 1° dicembre 1970, n. 898, limitatamente all’articolo 3, numero 2), lettera b), primo capoverso: “In tutti i predetti casi, per la proposizione della domanda di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, le separazioni devono essersi protratte ininterrottamente da almeno tre anni a far tempo dalla avvenuta comparizione dei coniugi innanzi al presidente del tribunale nella procedura di separazione personale anche quando il giudizio contenzioso si sia trasformato in consensuale. L’eventuale interruzione della separazione deve essere eccepita dalla parte convenuta?

Il referendum elimina i tre anni di separazione obbligatoria prima di chiedere divorzio, la cui domanda potrebbe essere fatta contestualmente alla separazione .Effetti: riduzione del carico giudiziario e sociale connesso alla durata dei procedimenti di divorzio.

gli altri quesiti sono:

1 Finanziamento pubblico

2 8×1000

3 Immigrazione

4 Droghe

Dal 7 giugno, militanti e simpatizzanti di Radicali Italiani e del PSI saranno “per strada”  a raccogliere le firme sul referendum che introduce il divorzio breve eliminando l’obbligo dei 3 anni di separazione prima di poter chiedere lo scioglimento definitivo del vincolo coniugale.

Marco Pannella e Giuseppe Rossodivita in CassazioneReferendum sulla Giustizia Giusta: Proprio in queste ore il Comitato Promotore dei Referendum, presieduto da Marco Pannella, è in Cassazione per depositare i referendum sulla Giustizia Giusta.

Martedì 28 maggio, a venticinque anni dalla morte e a trenta dall’arresto di Enzo Tortora, una delegazione del “Comitato promotore dei referendum” presieduto da Marco Pannella depositerà presso la Corte di Cassazione i seguenti quesiti referendari “per la giustizia giusta”:

I temi dei quesiti referendari che saranno depositati domani sono i seguenti:

1/2 Responsabilità civile dei magistrati

3 separazione delle carriere dei magistrati

4 no all’abuso della custodia cautelare

5 abolizione dell’ergastolo

6 magistrati fuori ruolo

Diego Sabatinelli e Alessandro Gerardi, ovviamente, sono al fianco di Marco Pannella in Cassazione e stasera ospiteranno:

Avvocato Gian Ettore Gassani, presidente AMI – Associazione Avvocati  Matrimonialisti Italiani.

Tiberio Timperi, conduttore televisivo e protagonista di battaglie sui padri separati.

L’Avvocato Annamaria Bernardini De Pace ha espresso il suo, importante, sostegno anche se non è certa -per precedenti impegni- di poter partecipare alla trasmissione; sarà comunque graditissima ospite nelle puntate a venire.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

2 pensieri riguardo “Divorzio Breve e responsabilità civile dei magistrati a Radio Radicale

Cosa ne pensi?

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: