Curare il prurito, i migliori rimedi naturali

Curare il pruritoE’ Estate, il cielo è azzurro e il sole caldo.  Fischietto e mi sento leggera. Ma sono “allergica” al sole e questo causa l’eritema e quindi il prurito. Sudo, e questo aumenta il prurito. Faccio due docce al giorno minimo ma il bagnoschiuma mi provoca prurito. E poi si aggiungono le zanzare,  che prurito!! Insomma, in Estate i “ma” che causano questo fastidio sono molti, vediamo come curare il prurito con metodi naturali.

Cominciamo con il dire che il prurito non è sempre da prendere alla leggera. Se questo fastidio si presenta in maniera persistente, costante e duratura, sarà bene farsi controllare da uno specialista (dermatologo, ma anche medico generico per effettuare delle analisi del sangue).

Se stiam parlando invece di un prurito legato al cambio di stagione, alla secchezza della pelle, al sudore, all’intolleranza al sole o al bagnoschiuma, potrete provare a curare il prurito con qualcuno di questi metodi naturali ed economici, nonchè amici dell’ambiente.

Quando invece il prurito è causato dalla puntura di un insetto, come le zanzare, potrete provare con questi escamotage.

Il primo rimedio efficace e calmante che consiglio è quello di applicare sulle zone interessate qualche goccia di olio di tea tree diluito in acqua. Ha un potere calmante e dà sollievo. Se questo non basta a curare il prurito, potrete aggiungere alla stessa acqua qualche cucchiaino di bicarbonato di sodio. L’effetto è garantito.

I due ingredienti possono essere usati anche separatamente.

Se non vi piace l’odore del tea tree o la sensazione data dai granellini di bicarbonato, potrete concedervi un bagno alla menta piperita o spalmare sulla pelle un po’ di talco mentolato. Aggiungo comunque che se userete prima l’impacco di acqua e olio essenziale di tea tree e poi quello di acqua e bicarbonato, il risultato sarà davvero soddisfacente e l’odore sgradevole andrà via in poco tempo.

Anche la farina di avena mischiata all’acqua calda sembra avere proprietà calmanti contro il prurito. Se non avete nessun ingrediente a portata di mano sappiate che anche solo l’acqua calda può dare sollievo.

Per curare il prurito potrete scegliere inoltre di usare il gel ricavato dalle foglie di aloe vera. Calmerà subito la vostra voglia irrefrenabile di grattarvi.

Miele mescolato a cannella in polvere. Sembra che questo composto sia fantastico nell’eliminazione di questo fastidio.

Anche gli impacchi di tè verde son perfetti per donare quella sensazione di benessere alla pelle che si ha quando il prurito si allontana.

Ricordate inoltre che spesso il prurito è causato dall’aver la pelle troppo secca. In questo caso cercate di idratarla in maniera costante ogni giorno, con prodotti naturali. Anche i vestiti troppo stretti sono causa di questo fastidio. Fate respirare bene la pelle e circolare il sangue.

Se soffrite di prurito diminuite la quantità di sale nella vostra alimentazione. Un condimento che invece fa bene alla nostra pelle è l‘aceto. Sto parlando di uso esterno, quindi potrete diluirlo in acqua e strofinarlo nelle zone che vi danno fastidio.

Ci sono poi pruriti che sono causati da alcuni tipi di parassiti come ad esempio la pediculosi o in altre parole “i pidocchi”!! In questo caso prestate attenzione e rivolgetevi a uno specialista.

Curare il prurito è anche una questione di testa. Cercate di non fissarvi troppo su questo pensiero o la psiche si divertirà a torturarvi!!

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: