Champions League: Borussia Dortmund in finale, ma che paura!

La prima finalista di Champions League è decisa. Il Borussia Dormund vola diretto verso Wembley, ma non senza paura. Dopo il 4-1 dell’andata, il Real Madrid è più centrato e regala dieci minuti, gli ultimi, ricchi di pathos, ma due gol non bastano ai galcticos per raggiungere la finale. I tedeschi, che non arrivavano così lontani in Champions dalla stagione 96′-97′, si ritroveranno contro una tra il Bayern Monaco e il Barcellona, che per conquistare Wembley devono puntare all’impresa.

Borussia Dortmund in finale

Il Real Madrid cerca un’impresa se non impossibile, quantomeno ardua, per passare il turno. La squadra di Mourinho è costretta a vincere 3-0 o con 4 gol di scarto, ma i padroni di casa partono bene e si fanno vedere costantemente dalle parti di Weidenfeller. Il primo tempo è bianco, con i galacticos che vanno vicini al gol in almeno 3 occasioni: prima in apertura, con Higuain, che può calciare da posizione ravvicinata, ma il portiere del Borussia risponde alla grande, più tardi con Ronaldo che spedisce la palla di poco sopra la traversa; al 16′ Oezil la mette fuori da ottima posizione. I tedeschi non rispondono, se non con un’occasione del solito Lewandowski, ma tengono bene in difesa, con un grande Weidenfeller.

I minuti passano e per il Real la finale è sempre più lontana e nella ripresa il Borussia Dortmund riprende a giocare e si rende molto pericoloso con due occasioni clamorose nei primi cinque minuti, con una traversa di Lewandowski, star assoluta di questa squadra. I tedeschi continuano a farsi vedere dalle parti di Diego Lopez, ma le porte sembrano stregate, la palla non vuole entrare. All’82’ però c’è il gol del Real che inizia la frenetica corsa verso una qualificazione improbabile, ma dopo il gol di Benzema, va a segno anche Sergio Ramos, all’88’. L’impresa sembra più vicina, ma le reti del Real sono arrivate troppo tardi e alla fine è il Borussia ad andare in finale.

Una finale meritata sia per quanto fatto vedere in queste due semifinali, sia per il percorso dei tedeschi in Champions. Un squadra giovane che è la dimostrazione che puntare su giocatori giovani funziona se fatto bene. Onore al merito ad un squadra che sta agli antipodi delle squadre che pullulano il calcio di oggi, con bilanci in rossi e milioni di euro spesi per comprare prime donne. Non sono il caso o la fortuna che hanno portato il Borussia Dortmund in finale, la squadra tedesca ha dimostrato oltre ad uno stile di gioco meraviglioso anche la personalità della grande squadra. A Wmbley si troverà contro, con molta probabilità, il Bayern Monaco, per una finale tutta tedesca, con il Barcellona che ha un’impresa ancora più ardua da compiere.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: