Canta il suo curriculum e viene assunto

La fortuna aiuta gli audaci, dice il proverbio. Oppure gli intraprendenti. Come Vicent Perez, giornalista di Barcellona di 26 anni che ha deciso di cantare il suo curriculum in metropolitana accompagnato dall’ukulele. canta curriculum e viene assunto

Una laurea in giornalismo all’Università Miguel Hernandez di Elche e nessuna occupazione. Così Vincent Perez, conosciuto sui social network come Enzo Vizcaino ha deciso di smettere di inviare curricula per email, probabilmente mai letti. Con il suo ukulele ha messo in rima le sue esperienze professionali e le ha cantate nel vagone della metro di Barcellona sotto lo sguardo divertito dei passeggeri. “Non vengo a chiedere denaro ma forse voi, o un amico o un familiare avete bisogno di un giornalista, sceneggiatore, scrittore o redattore, musicista compositore”.

Il video caricato su Youtube in pochi giorni ha raggiunto le 650 mila visualizzazioni.

[youtube width=”600″ height=”344″]https://youtu.be/cyI1N37I1s4[/youtube]

La storia è stata ripresa da televisioni e giornali e siti web. Una pioggia di commenti anche sul suo blog “Creiaqueeravamosamigos”.

“Cerco solo un lavoro”, è la risposta del giovane giornalista disoccupato. E il lavoro è arrivato. Infatti, la storia è stata ripresa da un programma spagnolo umoristico “Asì nos va” che ha invitato Vincent in studio. Il ragazzo si è presentato con il suo inseparabile ukulele e quando gli hanno chiesto di cantare il suo cv, il giovane ha aggiunto una strofa in cui si rivolgeva direttamente al conduttore del programma: “Flo (Florentino Fernandez, conduttore della trasmissione) fammi un contratto”.

Deve essere stata una canzone convincente, perché ventiquattr’ore dopo è arrivata la telefonata che proponeva il contratto come sceneggiatore all’interno della trasmissione.

Per ringraziare, l’intraprendente Vincent Perez ha registrato un secondo video, questa volta nella metro di Madrid, “Yo tengo curro”

[youtube width=”600″ height=”344″]https://youtu.be/Gq10VpAV1GU[/youtube]

A pochi giorni di distanza è comparso negli studi della televisione che ha raccontato la sua storia, questa volta da dipendente. “Soddisfatto?”, gli ha chiesto il conduttore di Asì nos va. “Insomma – ha risposto Vincent – il contratto è a tempo determinato e poi mi pagate una merda”.

Cosa ne pensi?

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: