Cane mangia cane, il nuovo genere pulp

È stato definito un pulp fumettistico, sicuramente surreale dal forte impatto emotivo.

Film per amanti del genere che si spinge oltre le frontiere del classico genere pulp. Da non confondere con lo stile di Tarantino. L’ America delle armi facili e della violenza gratuita c’è tutta. E poi ci sono loro, grandi attori per dare ai protagonisti l’impronta decisiva a personalità veramente contorte. Nicolas Cage e Willem Dafoe con Paul Schrader che parte dal romanzo di Edward Bunker per rendere Cane mangia cane surreale e cartoonesco ritagliandosi il ruolo del boss.

La parte dello psicopatico Mad Dog eccessivo in tutto, dalla violenza ai sentimenti, è interpretata al meglio da Willem Dafoe. Un ruolo che non può lasciare insensibile lo spettatore, soprattutto quando svela la sua improvvisata camera mortuaria. Magistralmente interpretato da Nicolas Cage è il ruolo di Troy, meno fuori di testa ma solo perché decide di interpretare un ruolo diverso di se stesso, “un uomo che vuole essere sempre qualcosa che non è” come lo definisce lo stesso attore.

Un film decisamente innovatore che inaugura uno stile. Ha le potenzialità per diventare un cult del genere con attori di primissimo livello.

Ora tutti al cinema!

Diego Sabatinelli

Dal ’95 letteralmente “batto le strade” di Roma per promuovere le iniziative nonviolente radicali, a partire dalla raccolta firme su 20 referendum che si svolge proprio quell’anno… http://www.diegosabatinelli.it/index.php/chi-sono

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: