BUSSING: una parola, una tragedia

routemaster bus rossi londraBussing è una parola come tante altre che racchiude al suo interno una grande tragedia.

Siamo in Gran Bretagna, a Londra, e come in grandi città esiste un servizio notturno di autobus. Al prezzo di 4 sterline si può viaggiare tutta la notte. Non è una novità che questi autobus costituiscono un riparo per il riposo e il sonno degli homeless  della città, ma l’allarme lanciato sul network per insegnanti tes è ancora più drammatico.

Sono molti i ragazzini, anche sotto i quindici anni, a ricorrere a questa soluzione. Spesso provengono da famiglie con gravi problemi ed è l’unica soluzione che hanno per sentirsi al sicuro.

Riporto la dichiarazione di uno di questi ragazzi, rilasciata a Lettera43.

Torno a casa la mattina molto presto per mangiare qualcosa e cambiarmi i vestiti, ma devo andare via prima che mia mamma si svegli. Restare dentro casa creerebbe più problemi.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: