Battitura dal Pantheon per il diritto di voto e amnistia

Grazie all’iniziativa nonviolenta di 41 giorni di sciopero della fame di Rita Bernardini, Irene Testa e Maurizio Bolognetti e altri dirigenti e militanti, siamo riusciti a far mettere all’ordine del giorno del Parlamento la risoluzione Radicale sul diritto di voto dei detenuti, che verrà discussa martedì 11 dicembre alle 14.30 nelle Commissioni Giustizia e Affari Costituzionali riunite in seduta congiunta. 

Da sempre un diritto previsto non può nella realtà dei fatti essere esercitato: fino a questo momento è stato messo nella condizione di votare solo il 7% degli aventi diritto nelle carceri – detenuti cittadini italiani in attesa di giudizio e condannati in via definitiva per reati sentenziati come “non ostativi”.

Marco Pannella, da oggi in sciopero della fame alternato ogni tre giorni da una giornata di sciopero della sete, lancia una nuova mobilitazione per le giornate di domenica 9, lunedì 10 e martedì 11 dicembre.

Nelle carceri si ripeterà la battitura alle sbarre delle celle con questi orari: domenica e lunedì dalle 13 alle 13.30 e dalle 19 alle 19.45, mentre martedì la battitura verrà effettuata dentro e fuori le carceri.
L’appuntamento per tutti è al Pantheon alle ore 12 per poi proseguire fino a Montecitorio. 
Partecipa e fai partecipare, non scordare pentole, coperchi, posate e tutto il necessario per una grande, importante e allegra battitura!

Dall’associazione “Detenuto Ignoto”, segui l’evento su Facebook

Sheyla Bobba

Classe 1978.

È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

2 pensieri riguardo “Battitura dal Pantheon per il diritto di voto e amnistia

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: