Accelerare il metabolismo: attività fisica e dieta

Accelerare il metabolismoE’ estate, mancano pochi giorni alla partenza e alla inevitabile prova costume. Da qualche settimana avete cominciato una dieta fai da te dell’ultimo minuto ma niente. L’ago della bilancia resta fermo, impassibile davanti ai vostri sforzi e alla vostra frustrazione. Cosa stara accadendo al vostro corpo? Che sia ora di imparare ad accelerare il metabolismo? Scopriamo un po’ di più su questa attività del corpo e sui trucchi per velocizzarla dando una mano al vostro desiderio di dimagrire.

Innanzitutto spieghiamo bene il significato dell’espressione “accelerare il metabolismo”. Il metabolismo è il complesso delle reazioni chimiche e fisiche che avvengono all’interno di un organismo o di una sua parte. Gran parte di queste trasformazioni sono reversibili e legate alle variazioni della condizione energetica. Quando parliamo del nostro corpo dobbiamo pensare al metabolismo come a quel processo che serve per estrarre ed elaborare l’energia da quello che mangiamo per poi reindirizzarla verso il soddisfacimento energetico delle cellule. L’organismo utilizza energia per soddisfare i suoi bisogni vitali. Quindi per bruciare più calorie basterà aumentare i nostri bisogni vitali  e quindi il dispendio di energia.

Il metabolismo basale è il dispendio energetico minimo affinché siano mantenute le funzioni vitali e lo stato di veglia. Per accelerare il metabolismo, che nella sua condizione basale rappresenta il 60/75% dell’energia che consumiamo, dobbiamo aumentare la massa magra e quella muscolare. I muscoli infatti, indipendentemente da altri fattori come l’attività fisica, richiedono già per la loro costituzione e per la loro attività, un maggiore consumo di calorie. Considerate che la massa muscolare dà il via ad un’attività metabolica ben dieci volte superiore a quella del tessuto adiposo.

Va da sé che se volete perdere peso, il consiglio è quello di trovare spazio per l’attività fisica almeno 2 o 3 ore la settimana. Nella vostra sessione di allenamento vi converrà unire le attività aerobiche (corsa, step, cyclette, aerobica) utili per bruciare i grassi ad attività che servono a sviluppare e tonificare la massa muscolare. Meglio eseguire prima quelle ad alta intensità (pesi, macchinari, corpo libero) per poi terminare l’esercizio fisico con le attività aerobiche (mai meno di 20 minuti). C’è ancora da sapere che mentre le attività di muscolatura sono utili per accelerare il metabolismo basale, quindi a lungo termine, le attività di resistenza lo velocizzano durante l’allenamento e per 5-8 ore dopo l’allenamento.

E come possiamo fare per accelerare il metabolismo con l’alimentazione? In termini tecnici, il metabolismo attivato da ciò che mangiamo si definisce “TID termogenesi indotta dalla dieta”. Questa rappresenta circa il 10-15% dell’energia utilizzata  in una giornata.

Il primo consiglio per accelerare il metabolismo è quello di non saltare mai la colazione e gli spuntini. Il nostro metabolismo sarà più veloce se non faremo pause lunghe tra un pasto e l’altro. Ecco perché quando facciamo diete dell’ultimo minuto, mangiando magari due volte al giorno e pochissimo, non sempre abbiamo i risultati sperati. Se facciamo passare molto tempo tra i momenti che dedichiamo all’alimentarci, il metabolismo rallenta e inoltre i nutrienti presenti in ciò che mangiamo verranno assimilati maggiormente.

Tendiamo poi a cercare di eliminare completamente l’introduzione di grassi. Anche questo è sbagliato perché renderà meno veloce il vostro metabolismo, facendovi faticare ancora di più per perdere qualche chilo.

Non dimenticate di assumere il giusto apporto di proteine, meglio quelle presenti in pesce, carne e formaggi magri e di bere almeno due litri di acqua al giorno. L’ idratazione quando si tratta di dimagrire è davvero fondamentale.

Chiaramente in una dieta equilibrata l’apporto di frutta e verdura è fondamentale. Essendo questi cibi ricchi di agenti antiossidanti favoriranno l’eliminazione delle tossine. Lo zucchero e i carboidrati semplici invece, favoriscono l’accumulo di grassi e il rallentamento del metabolismo.

In generale quindi avere una alimentazione corretta e sana aiuta anche a velocizzare il meccanismo di dispersione energetica.

Ricordatevi inoltre di non mangiare prima di andare a dormire. Quando siamo a riposo infatti il metabolismo si abbassa e le calorie vengono immagazzinate come riserve.

Tra i cibi che servono per accelerare il metabolismo troviamo le mele, il sedano, l’aglio, i broccoli, le zucchine, i frutti di bosco gli agrumi e l’aceto. La lista però è davvero molto lunga e ricca, potrete trovare ulteriori consigli al riguardo nell’articolo che parla dei “cibi che riducono i grassi“.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: