2night, di Ivan Silvestrini con Matilde Gioli e Matteo Martari

2night, di Ivan Silvestrini con Matilde Gioli e Matteo Martari, arriva al cinema dal 25 maggio, prodotto da Controra Film e distribuito da Bolero Film.

2night, per la regia di Ivan Silvestrini, racconta l’incontro in discoteca di due giovani sconosciuti, con i volti di Matilde Gioli e Matteo Martari,  nuove stelle del grande e piccolo schermo. Lei bellissima e determinata, lui affascinante e sfuggente: attrazione, seduzione, sguardi complici, qualche battuta ironica e via in macchina per una manciata di ore insieme prima che faccia giorno e poi… chissà.

Questa l’idea, ma, complici i parcheggi introvabili, un tempo che si dilata e un crescente bisogno di intimità non solo fisica, accade che le barriere tra i due si assottigliano e le reali personalità si affacciano dietro le maschere, svelando fragilità e sogni, paure e desideri. “2night è stato per me l’occasione di raccontare con cruda delicatezza i pensieri, i dubbi e le paure dei giovani occidentali di oggi – racconta il regista.  Una donna e un uomo moderni che in una notte, che sembra quasi una vita intera, abbandonano le maschere e giocano la partita dei loro destini”.

La narrazione si sviluppa sul confronto continuo tra diversità caratteriali, di approccio e di genere

“Il mio personaggio è una ragazza affascinante, consapevole dell’effetto che produce e ci si diverte, ma lui riesce a fare breccia là dove lei non vorrebbe fare entrare nessuno” – racconta Matilde Gioli: una personalità opposta a quella del personaggio interpretato da Matteo Martari, “una persona molto rispettosa, che si confronta e relaziona con una donna forte, disinibita e si trova quindi in una situazione un po’ difficile” – lo descrive l’attore.

Fuori dagli schemi, forte di una colonna sonora coinvolgente – le musiche di Cosmo, dei Drink to Me e di Saverio Martucci – 2night è il remake dell’omonimo film israeliano del regista Roi Werner. Nella versione ‘made in Italy’ prodotta da Controra Film, in co-produzione con Jando Music e Mountfluor Films in collaborazione con Rai Cinema, la regia è firmata da Ivan Silvestrini, artista poliedrico e sperimentale, con uno sguardo partecipe sulle dinamiche che riguardano i giovani, il rapporto fra generi e i contrasti del vivere in una società metropolitana. Entrando in quella macchina con i due protagonisti, racconta Silvestrini, diventiamo spettatori invisibili di un’intimità, possiamo ritrovarci nell’uno o nell’altra e chiederci perché e cosa ci fa sentire coinvolti nell’avventura di questa notte, l’avventura di “2night”.

Presentato nel 2016 come unico film italiano in concorso nella sezione Alice/Panorama della Festa del Cinema di Roma, 2night è al cinema dal 25 maggio con Bolero Film.

2night, la trama

Manifesto 2Night per web13042017È un venerdì notte a Roma. Il tempo è mite e il popolo della notte è pronto a uscire e a divertirsi. La città si anima e si colora dei neon dei locali, dei fari delle macchine, delle luci che illuminano i più importanti monumenti. In un locale di uno dei quartieri più vivi della città, due sconosciuti s’incontrano. Entrambi hanno circa trent’anni, sono soli e in cerca di qualcuno con cui passare la serata e forse, chissà, anche la notte. Lei chiede un passaggio e lui accetta di accompagnarla in macchina fino all’altro capo della città. Eccoli insieme che si fanno largo attraverso la notte.

Lei è il prototipo della ragazza consapevole e autonoma, decisa, in questa serata che anticipa l’estate, a regalarsi una notte di sesso con uno sconosciuto, per poi, domani, continuare, più forte e sicura di sé, la sua vita senza legami. Lui sembra incarnare il trentenne di oggi, piuttosto timido, più calmo e riflessivo e con una strana inquietudine.

Per arrivare all’abitazione, i due viaggiano attraversano i diversi quartieri di Roma: da quelli più alla moda, densi di locali, ai più residenziali, al centro storico, fino ad arrivare ai quartieri più periferici. Una volta giunti nelle vicinanze di casa di lei, i due non riescono però a trovare parcheggio. Più il tempo che sono costretti a trascorrere in macchina e a conversare si dilata, più il destino di quella notte sembra condurli in una direzione inaspettata…

Sarà una notte di solo sesso per poi scordarsi l’uno dell’altra appena dopo o un sentimento nascente e imprevisto cambierà i loro destini?

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: