Arte e Cultura

Margherita Bonfilio: tra le righe della vita

Margherita Bonfilio è una narratrice, un’ambasciatrice della parola, e la sua vita è un racconto avvincente tra le pagine della scrittura, il palcoscenico del teatro, e le danze della sua anima creativa.

Fin dalla giovinezza, Margherita Bonfilio ha coltivato la sua passione per la scrittura, trasformandola in una missione educativa nelle aule scolastiche. Oltre a essere una guida per i suoi studenti, ha promosso progetti di lettura e scrittura, creando un impatto significativo sulla formazione delle nuove generazioni.

La versatilità di Margherita emerge non solo nelle aule, ma anche attraverso la sua produzione letteraria, che spazia tra racconti, poesie, articoli di giornale e storie per ragazzi, dimostrando un’abilità distintiva nel navigare tra generi e stili.

Partecipante attiva a reading poetici, incontri culturali e presentazioni di libri, MargheritaBonfilio crea connessioni attraverso la parola, portando le sue storie in presenza e online. Il riconoscimento come Ambasciatrice di pace per la poesia nel mondo dal 2019 e il Premio Internazionale per la Letteratura al Festival Spoleto Art nel 2023 testimoniano il suo impatto oltre i confini nazionali.

Recentemente, “La stanza dei segretiSBS Edizioni ha ottenuto la selezione alla Biennale e per Casa Sanremo Writers 2024, aggiungendo nuovi capitoli al suo percorso di successi. Questi riconoscimenti celebrano non solo il suo impegno e talento, ma gettano luce sulle prospettive sempre crescenti di Margherita nel panorama letterario.

Margherita Bonfilio, con la sua eloquenza e dedizione, continua a essere un faro nella comunità letteraria. La sua capacità di navigare tra generi, la passione per l’insegnamento e l’impegno sociale la rendono un esempio vivente per chiunque creda nel potere trasformativo delle parole.

Ecco una breve intervista in esclusiva per SenzaBarcode a Margherita Bonfilio

La tua vita è un affresco di passioni, dalla scrittura all’insegnamento. Come sei riuscita a bilanciare queste diverse sfaccettature della tua esistenza?

È sempre stato un gioco fatto di incastri, tra corse frenetiche, pasti consumati in fretta, nottate di scrittura, viaggi, incontri. Il tutto per far quadrare il cerchio. Penso di esserci riuscita con impegno e caparbietà ottemperando sempre agli impegni scolastici e lasciando il tempo per la famiglia, gli affetti e soprattutto le mie passioni che fanno capo alla scrittura ma non sono solo quello. Un mosaico artistico che mi piace guardare e alimentare con il mio inesauribile entusiasmo. Entusiasmo che metto in tutto ciò che faccio, lo chiamerei anche amore, quell’amore che ho sempre trasmesso ai miei studenti e anche ai miei lettori.

Hai ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il prestigioso Premio Internazionale per la Letteratura al Festival Spoleto Art nel 2023. In che modo questi premi influenzano il tuo approccio alla scrittura e al ruolo di ambasciatrice della poesia nel mondo?

Questi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale mi danno lo stimolo a fare sempre di più e meglio. Mi rendono consapevole di essere inserita nella realtà letteraria per lasciare messaggi profondi all’umanità e devo farlo attraverso la scrittura in versi e in prosa ma anche viaggiando, incontrando persone, sia autori, letterati e lettori perché il mio compito deve essere quello di divulgare messaggi di pace e di amore.

“La stanza dei segreti” è stata scelta per Casa Sanremo Writers 2024. Puoi condividere dettagli sul processo creativo di questo lavoro e i temi che affronta?

Il tema principale della raccolta è l’Amore, con l’A maiuscola perché si tratta dell’amore per la natura, per l’altro, per sé stessi e per la vita. Potrei dire che sotto un certo punto di visto il libro è l’insieme di più storie d’amore vissute tutte intensamente, con passione, sensualità e dedizione. Dall’amore per la figlia, a quello per la natura fino a quello che vibra e che scuote rivolto all’amato, inteso come il partner, compagno di attimi di vita carichi di emozione. Una storia che si dipana attraverso versi poetici freschi, spontanei e carichi di significato che vogliono arrivare al lettore per coinvolgere in un turbinio di sensi ed emozioni. Tutto questo porterà a ripensare a ciò che ho scritto, per assaporarlo e farlo proprio entrando così nella stanza dei segreti per carpirne l’essenza più profonda.

Oltre alla tua attività di scrittrice, ti dedichi a reading poetici e incontri culturali. In che modo queste esperienze contribuiscono alla tua opera e cosa cerchi di comunicare al pubblico attraverso di esse?

Partecipo volentieri a tanti incontri culturali in tutta Italia e ultimamente anche in Europa per il piacere dell’incontro, del confronto e della condivisione. Mi danno l’energia necessaria a proseguire nella scrittura, mi infondono il coraggio di scavare dentro senza aver paura dei mostri che albergano in ciascuno di noi, mi permettono di dare ma anche di ricevere dalle persone che trovo lungo il cammino. Si intessono nuove relazioni, si progetta, si costruisce e si cresce, perché insieme si può fare molto di più di quanto non si faccia da soli.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!