Cronaca

Quasi silenzio… seconda edizione Tra bianco e nero

L’Hotel Morri di Riccione si prepara a ospitare un weekend speciale dedicato all’arte e alla cultura.

Dal 13 al 15 ottobre, l’evento “Quasi silenzio… Tra bianco e nero” promette di immergere i visitatori in un’atmosfera unica, dove il bianco e il nero dominano e il silenzio diventa protagonista.

Saranno presenti anche tre artiste della scuderia SBS Comunicazione e Edizioni, Chiara Domeniconi, Fiorella Mandaglio e Sara Trevisan, presenteranno le loro opere, offrendo al pubblico l’opportunità di esplorare diverse sfaccettature dell’arte contemporanea. Accompagnate dall’agente ed editore Sheyla Bobba, queste talentuose artiste offriranno non solo una mostra delle loro opere, ma anche incontri e momenti di scambio con gli appassionati d’arte.

Domeniconi dopo la partecipazione alla prima edizione del Premio Strega Poesia porta a Riccione due componimenti inediti, plasmati appositamente per l’evento. Mandaglio, artista poliedrica, si presenta con due opere artistiche, un disegno e una fotografia. Infine Trevisan offrirà in anteprima un estratto del romanzo di prossima uscita.

  • Riccione, apprezzata e conosciuta per la sua vivace atmosfera e la sua tradizione di ospitare eventi culturali, si conferma ancora una volta come una delle capitali italiane dell’arte e della cultura.

L’evento “Quasi silenzio… Tra bianco e nero” rappresenta un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati d’arte e cultura, ma anche per chiunque desideri trascorrere un weekend all’insegna della riflessione e del bello.Per ulteriori informazioni sull’evento, si consiglia di contattare direttamente l’Hotel Morri o l’Associazione LemmeL ideatori e organizzatori del Weekend. Hotel Morri viale Gabriele D’Annunzio, 42, telefono 0541 179 7047

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!