Roma

Consegna generi alimentari tra il sudicio

Trasportava pane e pizza tra ruggine, polvere  e ragnatele, fermato dalla Polizia di Roma Capitale. Da via Magna Grecia alla Bufalotta.

È partito tutto come un controllo documentale di un mezzo di trasporto, ma gli agenti del GPIT (Gruppo Pronto Intervento Traffico) della Polizia di Roma Capitale ci hanno voluto vedere chiaro. Hanno voluto, infatti, andare oltre,  ispezionando il cassone del trasporto, con tanto di vetri oscurati. All’interno scovati pane e pizza,  trasportati in pessime condizioni igienico sanitarie, tra ragnatele, polvere e ruggine, stipati in ceste di plastica forate prive di copertura e sacchi di carta riciclati. I fatti si sono verificati in via Magna Grecia.

Una volta interrogato il conducente dell’autocarro,  sulla destinazione e sulla motivazione del trasporto, l’uomo ha tentato di giustificarsi alludendo a un favore a titolo personale nel dover consegnare i generi alimentari a un panificio in zona Bufalotta

Considerato che il veicolo aveva una destinazione diversa rispetto a quanto prescritto, gli operanti hanno provveduto a ritirare la carta di circolazione del mezzo e lo hanno posto in stato di fermo. Per quanto concerne il pane  e la pizza, dopo l’intervento di personale del servizio di igiene alimentare e nutrizione,  il tutto è stato destinato al macero e conferito negli appositi contenitori per essere adeguatamente smaltito.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!