Cronaca

Giornata del mare e della cultura marinara

ll 11 aprile si celebra la Giornata del mare e della cultura marinara. Al microfono di Disputandum c’è Clemente Borrelli.

La Giornata del mare e della cultura marinara è stata istituita dal MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università – nel 2017 e ha lo scopo di aiutarci a essere consapevoli che i circa 228.000 ettari di mare e 700.000 km di costa non sono un bene inesauribile, che hanno un valore inestimabile a livello ambientale, ma quantificabile a livello economico. Ne parliamo con Clemente Borrelli, Direttore dell’ITS Fondazione Caboto.

Per lunedì 11 aprile, Regione Lazio e Blue Planet Economy, il Forum che SenzaBarcode ormai ben conosce, sulla blue economy realizzato da Fiera Roma in concerto con MAR – Marine Activities and Research Association, hanno organizzato una intensa giornata di formazione e approfondimento rivolta agli studenti degli ultimi anni di superiori. Si svolgerà a Gaeta, presso la sede dell’ITS Fondazione G. Caboto. 

Qual è stato l’impatto del Covid sul comparto marittimo? Come intraprendere una carriera lavorativa a contatto con il mare? A queste e molte altre domande ha risposto il Direttore Borrelli nel podcast che trovate a fondo pagina.

Come si svolgerà la giornata del 11 aprile?

È a cura di d’Amico Società di Navigazione il laboratorio dedicato a sostenibilità, innovazione e navigazione.  

Il secondo appuntamento della mattinata, organizzato da Informare e Blue Planet Economy Forum e condotto dal Presidente dell’Associazione MAR Massimo Castellano, è volto a illustrare ai ragazzi le molteplici potenzialità della Blue Economy.

“Formazione e Lavoro nello shipping – ‘Un’Opportunità sulla tua rotta’” è il titolo del terzo laboratorio, che, a cura dell’ITS Fondazione G. Caboto, descrive ai presenti l’offerta formativa dell’istituto, partendo dalle opportunità lavorative offerte dal settore dei trasporti marittimi e della logistica. Il quarto seminario è infine dedicato all’ittica. È organizzato dal Gruppo Del Pesce, e in particolare da un’azienda del Gruppo, specializzata nell’allevamento di pesci in mare, Piscicoltura del Golfo di Gaeta.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!