Arte e Cultura

A Paris! A Paris! A Paris! Teatrosophia con Mila Moretti

A Paris! A Paris! A Paris! scritto e diretto da Mila Moretti con Luisa Noli. Dal 4 al 6 marzo al Teatrosophia una produzione Ares Teatro e Teatro2O.

Debutta in prima assoluta il 4 marzo al Teatrosophia, A Paris! A Paris! A Paris! di Mila Moretti, figlia del drammaturgo Mario Moretti, fondatore e animatore dell’indimenticato Teatro dell’Orologio. 1960, allora ci arrivavano i telegrammi, decretavano matrimoni, morti, amori fulminanti o brucianti rifiuti di lavoro. Ed è proprio a un telegramma che è affidata la vita, anzi direi la carriera di Flora Stracci.

Ma chi è poi Flora Stracci? Un’attrice “bidonata” da tutti perché è brava ma non ha “santi in Paradiso”. Sorprendiamo l’attrice in un momento di non voluta intimità, che come tutte le confessioni, fa ridere noi ma non lei.

  1. Una regista e un’attrice si ritrovano per snidare legami tra il lontano 1960 e la condizione degli attori di oggi: cosa è cambiato? Una risposta viene facile. NIENTE.
  2. Ah, sì, qualcosa sì: non arrivano più telegrammi, sei semplicemente ignorata.

Un viaggio ironico e necessario, il nostro, per meglio comprendere la reale condizione degli attori che come sempre fanno ridere tanto più sono disgraziati. Problema e patrimonio dei clowns e dei buffoni! La vita, come la morte: fenomeni da vivere pienamente sul palcoscenico.

Teatrosophia, via della Vetrina, 7. Per informazioni e prenotazioni 333.3256289 o info@teatrosophia.com. A Paris! A Paris! A Paris! scritto e diretto da Mila Moretti
Interpretato da Luisa Noli.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!