Cresce la richiesta per i wallet di criptovalute

Acquistare criptovalute a scopo di investimento o da utilizzare alla stregua di moneta fiat è uno dei principali trend del momento.

Da diverso tempo, continuano a moltiplicarsi i servizi che accettano pagamenti in valuta digitale e con essi gli individui interessati a fare parte di questa particolare rivoluzione. E di fronte a una tendenza destinata a non essere soltanto una moda passeggera, crescono i servizi dedicati allo storage di criptovalute, fondamentali sia per conservare Bitcoin e altcoin, sia per eseguire transazioni sulla blockchain. A causa dell’ampia varietà della proposta, per individuare i migliori wallet di criptovalute può essere utile affidarsi ad esperti del settore come i professionisti di Finaria.it, che passano in rassegna le numerose piattaforme che consentono di accedere a servizi di questo tipo.

Criptovalute: quali differenze tra wallet hardware e wallet software

Per individuare i wallet più in linea con le proprie esigenze, è importante conoscere le varie distinzioni tra portafogli e quali diverse tipologie di servizi offrano all’utenza.

Oggi, infatti, è possibile detenere la criptovaluta in wallet di due tipi, ovvero i wallet software, basati su piattaforme di archiviazione online accessibili tramite una classica connessione a internet, e i wallet hardware, che permettono conservare la moneta digitale offline su dispositivi simili alle classiche chiavette usb.

Come scegliere il wallet giusto per criptovalute

Alla luce di questi aspetti, è facile intuire che, nella definizione di wallet di criptovalute, ad avere una certa importanza è soprattutto la finalità del portafoglio digitale. Infatti, se un wallet online, al variare dei servizi offerti, può essere particolarmente indicato sia per le operazioni di compravendita sia per il trading sulle criptovalute, un wallet fisico può rivelarsi più appropriato per detenere la criptomoneta nel lungo periodo.

Prima di scegliere un portafoglio crypto, è dunque importante comprendere quale sia la tipologia di investimento che si voglia implementare e solo dopo procedere con la scelta del wallet può rivelarsi più appropriato.

Perché optare per un wallet software

Disporre di un wallet online permette di fruire di un ampio numero di servizi, come acquistare e vendere criptovaluta, detenerla del tempo, utilizzarla per effettuare transazioni di qualsiasi tipo o investire tramite trading con i CFD. Tra i servizi più interessanti, si distingue quello offerto da eToro che, oltre a fare da broker per la negoziazione sui mercati criptovalutari, fornisce un exchange sul quale acquistare criptomoneta -con commissioni molto vantaggiose- e conservarla nell’apposito e-wallet eToro X, messo a disposizione per i clienti.

Anche Coinbase fa parte della categoria dei migliori wallet attualmente in circolazione. Le ragioni sono da ricercare in un servizio wallet & exchange che, proprio come eToro, dà la possibilità di acquistare, detenere o scambiare Bitcoin e altcoin con modalità particolarmente adatte ai neofiti. L’unico neo, le commissioni più alte rispetto alla media, compensate tuttavia da un programma che consente di guadagnare cripotovlute gratuitamente semplicemente guardando dei video.

Allo stato attuale, però il servizio che merita una particolar menzione è soprattutto Binance, la piattaforma che, oltre a dare accesso a un elevato numero di criptovalute, permette di investire in progetti innovativi, fare trading online con i CFD ed eventualmente partecipare a sistemi di staking.

Criptovalute: i migliori wallet fisici

Per quanto riguarda i migliori wallet in formato hardware, le proposte più interessanti sono quelle che provengono da Ledger, –Ledger Nano S– e Keepkey; di dimensioni leggermente diverse, ma entrambi compatibili con tutti i dispositivi Windows, MacOS, Linux e Android, questi dispositivi permettono infatti di conservare moltissime tipologie di criptovlute, proteggendole in modo estremamente efficace da eventuali cyber-attacchi.

In ogni caso, possedere un e-wallet, sia esso digitale sia esso fisico, è il solo modo per essere parte integrante dalle tante novità che continuano a interessare il mondo crypto. Una tendenza, resa ogni giorno più popolare dalle scelte di alcune società, che puntualmente, attraverso i loro CEO, annunciano di voler implementare nei loro metodi di pagamento le ormai popolarissime criptovalute.

L’ultimo, ma solo in ordine di tempo, il visionario Elon Musk ha annunciato la volontà di Tesla di accettare pagamenti con Dogecoin per alcune particolari categorie di prodotti. Questo ha portato ad un aumento del valore della criptovaluta del 20%. 

Ad oggi diversi paesi mostrano un forte interesse nei confronti dei crypto token, aprendo la possibilità di utilizzare le monete virtuali per effettuare transazioni, come è accaduto in Russia dove Putin ha reso legittimo il loro impiego come strumento di pagamento.

Foto di WorldSpectrum da Pixabay

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: