Patto per il lavoro tra Sindaco e Sindacati

Gualtieri ha incontrato CGIL, CISL e UIL: “grande patto per il lavoro e sviluppo città grazie a PNRR e dialogo sociale”. Il 2 dicembre l’appuntamento con le associazioni imprenditoriali

Ieri l’incontro in Campidoglio tra il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, il capo di Gabinetto Albino Ruberti e i Segretari Generali di Cgil Roma e del Lazio, Michele Azzola, Cisl Roma Capitale, Carlo Costantini e Uil Roma e Lazio, Alberto Civica. È stata occasione per un ampio confronto sui temi legati al futuro della Capitale, agli importanti appuntamenti dei prossimi anni e ad un grande Patto per il Lavoro e lo Sviluppo che coinvolga tutte le parti sociali.

La scommessa è quella di un futuro all’insegna dell’occupazione di qualità e di uno sviluppo sostenibile che abbracci tutti i settori e i servizi strategici della città, a partire da un efficiente sistema di raccolta e di smaltimento dei rifiuti e dal rafforzamento della rete di Trasporto Pubblico Locale.

Giovedì 2 dicembre è già previsto anche un incontro tra il Sindaco e le associazioni imprenditoriali, proprio per definire le priorità di un confronto a tutto campo rispetto agli obiettivi della città nei prossimi anni

“Un primo incontro ma denso di impegni concreti – ha commentato il Sindaco Roberto Gualtieri – per ridare centralità al dialogo sociale, per sfruttare al meglio la grande occasione rappresentata dai fondi del Pnrr e rilanciare gli investimenti pubblici e privati. Amministrazione Capitolina, sindacati confederali e mondo delle imprese saranno uniti nel garantire una prospettiva duratura di crescita sostenibile della città, con un grande Patto per il Lavoro e lo Sviluppo che promuova lavoro di qualità e una migliore erogazione dei servizi pubblici a tutti i cittadini”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: