Asylum Fantastic Fest 2020

Alla Casa del Cinema di Roma la presentazione della seconda edizione di Asylum Fantastic Fest, all’insegna della Cultura e della sicurezza. 

“Per noi il concetto di fantastico è quello che c’è nell’arte, di fantastico. Motivo per cui c’è Ascanio Celestini; che cosa c’è di più fantastico di portare avanti un teatro sociale? Comunicare attraverso la cultura e fare sensibilizzazione. Cosa c’è di più fantastico di questo? … Stesso discorso per Giobbe Covatta, che c’è di più fantastico di fare teatro e vivere in posti e andare ad aiutare dove ci sono persone che hanno grossi problemi, molti più grandi dei nostri”… Inizia così la conferenza stampa, a parlare Carlo Miani direttore artistico di Asylum Fantastic Fest 2020.

Il primo a intervenire è l’assessore alla cultura di Valmontone Matteo Leone “Un anno e mezzo fa abbiamo intrapreso un percorso, importante e coraggioso, con la prima edizione di Asylum Fantastic Fest. Portare un festival di questo tipo in provincia, nella provincia di Roma, a Valmontone, è stata una bella scommessa. Scommessa vinta con i grandi numeri che abbiamo fatto l’anno scorso in termini di pubblico. Questo ci ha permesso per quest’anno di proporre una seconda edizione ancora più importante premiata dalla regione Lazio tra i primi 10 festival sulla promozione dell’audiovisivo…”

Un festival all’insegna della Cultura e della sicurezza e due location per la seconda edizione

Sicurezza, cultura e divertimento. Tra le parole chiave più volte utilizzat durante il dibattito c’è andare avanti, è possibile farlo in sicurezza.La dimostrazione sta proprio nella programmazione della Asylum Fantastic Fest. 

Dal 28 ottobre al 1 novembre Halloween Edition a Valmontone outlet. Con Marco Bellocchio, Ascanio Celestini, Sergio Stivaletti, Roberta Bellesini Faletti, Grazia Di Michele e Pupi Avati. Dal 6 al 8 novembre a Palazzo Doria Pamphili con Giobbe Covatta, Neri Marcorè, Maurizio Nichetti, Federico Zampaglione, Dario Argento e Claudio Simonetti. L’ingresso è sempre gratuito con obbligo di prenotazione scrivendo a aslyumfantasticfest@gmail.com.

L’edizione 2020 del Asylum Fantastic Fest era originariamente prevista per maggio, il lockdown ha fatto slittare fino all’autunno. Un appuntamento tra musica, teatro, arte, live performance, gaming e molto altro tutto all’insegna della Cultura e della sicurezza.

Non presente alla conferenza stampa, ma assolutamente coinvolta nell’Asylum Fantastic Fest 2020 e Cristina lo Vullo, direttrice di Valmontone outlet che ha dichiarato: “quest’anno abbiamo scelto di proporre ai nostri visitatori, nel periodo di Halloween, un evento particolare dedicato proprio al mondo del fantastico e dell’horror. Una manifestazione unica nel suo genere, pensata per gli appassionati, ma adatta davvero a tutti grazie al Programma molto ricco e diversificato e alle molte attività pensate anche per i più piccoli…”

Teatro sociale e attenzione a chi fa spettacolo

L’intervento di Ascanio Celestini, la sua performance sarà il 29 ottobre, alle 18:45 a Valmontone outlet, è sicuramente incentrato sulle scarse attenzioni che sono state rivolte ai lavoratori dello spettacolo durante il lockdown. “Questo è il momento di dare una svolta, di capire quello che sta succedendo, non soltanto a livello globale per quanto riguarda la pandemia, ma capire quello che sta succedendo nell’ambiente che è il nostro, di lavoro. Io dico una cosa molto sindacale. Quando a marzo, aprile e maggio sono stati dati i 600 euro mensili, esentasse, ai lavoratori dello spettacolo noi siamo rimasti un po’ sorpresi… Inizialmente si era detto verranno erogati questi fondi a chi ha fatto almeno 30 giornate lavorative nel 2019 … Poi da 30 si è passati a 7 perché si è resi conto che effettivamente cera tanta gente in questo settore del mondo del lavoro che non aveva fatto 30 giornate lavorative ma molte meno…”.

Ben sottolinea Ascanio Celestini quello che è successo anche grazie al periodo di stop forzato, ossia far venire a galla un problema non recente e che riguarda gli artisti, ma anche tutti i lavoratori dello spettacolo.

A questo proposito SenzaBarcode sta organizzando un convegno, una tavola rotonda, dove mettere a confronto i lavoratori dello spettacolo, registi e attori ma anche fonici, uffici stampa e quanti contribuiscono ad alzare il sipario per ogni spettacolo e la politica che dovrebbe coordinare una serie d’iniziative per sostenere questi lavoratori. Presto tutti i dettagli.

Interviene poi Giobbe Covatta che, come per Celestini, racconta di un libro Edito da Asylum editore, vedremo prossimamente in maniera approfondita

“Raccontare con piacere ed entusiasmo con quante più sfumature possibile, con quanti più dettagli possibili, interessanti ovviamente, storie che tu sai e che gli altri non sanno. Storie che tu hai pensato e immaginato e che tu hai vissuto, raccontarle al tuo pubblico è quello che faccio io abitualmente, se poi questo può essere considerato cultura non lo sono!” Concludi Covata con una risata. Il microfono passa a Jennifer Mischiati, da domani nelle sale con Creators – The Past di Piergiuseppe Zaia accanto a William Shatner, Bruce Payne e Gerard Depardieu. “Secondo me anche fare festival piccoli e molto importante perché l’arte in genere, noi facciamo un mestiere particolare, però l’arte in genere credo che debba essere fruibile a tutti. Quindi è giusto non solo fare le vetrine grandi, ma anche entrare nelle piccole realtà. Anzi forse anche di più e soprattutto in questo periodo.

Mi ricollego a quello che ha detto Ascanio. Secondo me, con tutte le dovute precauzioni, è giusto pensare al futuro, giusto programmare, giusto far ripartire per quanto possibile tutta questa grande macchina. Non ci dobbiamo demoralizzare o assopir in questa situazione che è tutta u un mistero” racconta l’attrice.

Conclude la presentazione del Asylum Fantastic Fest 2020 il compositore e fondatore di Goblin, gruppo di progressive rock italiano, Claudio Simonetti

“Sono molto contento di partecipare a questo Festival. Io ne ho fatti tantissimi in vita mia, festival e film di genere. Sono stato a Sitges, in Corea, a Bruxelles … Quindi mi fa molto piacere quando ci sono questi festival anche qui. Dal più piccolo al più grande, come dice Jennifer vanno fatti tutti, perché comunque c’è sempre il pubblico che segue, tanti o pochi che siano…”

Il primo appuntamento con  Asylum Fantastic Fest e quindi a Valmontone il 28 ottobre, si consiglia di visitare il sito per conoscere i tantissimi eventi in programma.

Il catalogo completo è scaricabile da questo QR Code

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: