Differenze tra vini biologici e vini tradizionali

Il vino è davvero la bevanda italiana più conosciuta e amata nel mondo, conoscete la differenza tra vini biologici e tradizionali?

Di questo nettare abbiamo già parlato più volte nei precedenti approfondimenti:

Oggi invece affrontiamo una questione che spesso lascia perplessi i consumatori. L’etichetta che riportano sulla bottiglia i vini biologici corrisponde a una miglior qualità del prodotto? Molti appassionati di vino sostengono che il sapore dei vini biologici sia migliore e che questi riescano a trasmettere in modo più veritiero l’appartenenza al loro territorio di produzione. Inoltre, tante persone acquistano vino bio perché per produrlo non possono essere utilizzate grandi quantità di solfiti. Si pensa spesso, infatti, che i solfiti possano essere nocivi per la salute dell’uomo o che possano alterare il gusto del vino.

Vini biologici: cosa stabilisce la normativa

quando si parla di vino, di cibo e di eccellenze dell’enogastronomia italiana, il più delle volte si ha a che fare con la legislazione. Nel mio articolo su CandyValentino.it ho approfondito i principi che regolamentano la produzione dei vini biologici. Dal 2012, infatti, esiste una normativa che interessa non solo le modalità di coltivazione delle uve ma anche il processo di vinificazione.

Le verifiche degli organismi competenti sulle aziende che richiedono tale certificazione sono molto severe e il processo per rientrare nel biologico è piuttosto costoso. Nonostante ciò molti produttori in Italia hanno scelto negli ultimi anni di proseguire in questa direzione per rispondere a una domanda di mercato in continua crescita. Ormai i vini biologici si trovano, infatti non solo nelle enoteche e nei negozi specializzati ma anche al supermercato.

A Il gusto con Candy Valentino vi racconto tante curiosità sui vini bio. Non perdete il podcast sulla Webradio SenzaBarcode.

Foto di silviarita da Pixabay

Candy Valentino

Dopo una lunga esperienza iniziata nel 2005 come addetto stampa e giornalista, in particolar modo come critico teatrale e musicale per quotidiani, riviste digitali e magazine online, inizia l’attività di blogger nel 2017 con CandyValentino.it. Mentre partecipa a press tour, blogger tour e viaggia in autonomia, racconta nei suoi articoli, video e post su Instagram (@candy_valentino) le regioni d’Italia e le loro due eccellenze, riconosciute in tutto il mondo: l’enogastronomia e la moda.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: