Valmontone e Armonie di Ottobre

Si è tenuta martedì 8 ottobre la presentazione di Armonie di ottobre e Tartufo Più, due manifestazioni all’insegna delle prelibatezze del Lazio.

Dal 12 al 14 ottobre, nella splendida cornice di Palazzo Doria Pamphilj a Valmontone l’appuntamento è con il gusto, prelibato, tradizionale, ma egualmente innovativo delle delizie stellate e i migliori prodotti eno-gastronomici del Lazio.

Presso l’Enoteca Vyta di via Frattina, a Roma Eleonora Mattia, Giulio Pizzuti, assessore alle attività produttive del Comune di Valmontone e ristoratori e personalità del territorio, hanno presentato i due appuntamenti insieme al consigliere regionale. A sostegno anche due firme eccellenti, lo Chef stellato Paolo Gramaglia (1 Stella Michelin), executive chef e patron del President di Pompei e Roberto Cipresso, tra i migliori enologi e studiosi di vino al mondo,

70 aziende vitivinicole, 12 ristoranti e oltre 100 studenti 

proporranno un menù unico – 4 antipasti, 4 primi e 4 secondi – al piano terra del Palazzo Doria Pamphilj. Lo gnocco di tritello e la ciambella scottolata, ma anche tartufo bianco e nero, oltre ad una eccellente scelta di vini, da oltre 70 aziende.

“Fondamentale, per noi, è anche la collaborazione con le scuole, sia con gli istituti comprensivi di Valmontone che con i due istituti di istruzione superiore, alberghiero Livatino di Cave e grafico e turistico via Gramsci di Valmontone, con gli studenti impegnati in un concorso, rispettivamente per la migliore ricetta e la migliore fotografia”, ha dichiarato Giulio Pizzuti.

“Armonie di ottobre e TartufoPiù sono due eventi distinti, legati però dalla stessa filosofia, quella di animare Palazzo Doria Pamphilj consentendo ai visitatori di gustare i piatti della tradizione, i migliori vini del Lazio e numerose specie di tartufo, fondendo in un’unica offerta le diverse facce dell’economia di un territorio” ha aggiunto Eleonora Mattia.

L’appuntamento è a Valmontone, dal 12 al 14 ottobre. Il prezzo d’ingresso con bicchiere di degustazione è di soli 10 euro. Cibo e bevande a tariffa/ gettone da 2,50 euro.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: