Polizia Locale trova altri 10 appartamenti occupati

Tor Bella Monaca, scoperti dalla Polizia Locale altri 10 alloggi occupati abusivamente. Sindaca Raggi: “Ripristino della legalità, diritto alla casa e riqualificazione periferie”

Scoperti altri dieci appartamenti occupati abusivamente nelle case popolari delle “Torri” nel quartiere di Tor Bella Monaca. È il risultato dell’operazione effettuata questa mattina dalla Polizia Locale di Roma Capitale con il supporto del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri.

Sono stati censiti 75 nuclei familiari per verificare la regolarità dei titoli di assegnazione degli alloggi. Dieci gli appartamenti risultati abitati senza alcuna autorizzazione, su cui sono in corso ulteriori approfondimenti. Accertamenti anche nelle cantine e su tutti i veicoli presenti nell’area: 22 mezzi sono stati sequestrati perché privi di assicurazione o di provenienza furtiva.

L’attività di oggi fa seguito a quella realizzata già qualche settimana fa e che aveva portato alla scoperta e denuncia di altri 20 occupanti abusivi su 75 nuclei familiari controllati.

Virginia Raggi, sindaco di Roma

“Ripristino della legalità e riqualificazione delle periferie. Va in questa direzione la nuova operazione condotta dalla Polizia Locale. Il nostro obiettivo è garantire una casa ai cittadini onesti, da anni in attesa della regolare assegnazione, e contrastare ogni forma di illegalità. Voglio ringraziare la Polizia Locale di Roma Capitale e i Carabinieri che ci affiancano in queste delicate e importanti attività”.

Rosalba Castiglione, Assessore al Patrimonio e alle Politiche Abitative

“Nelle case popolari di Tor Bella Monaca stiamo facendo un’operazione di chiarezza, di legalità e di buona amministrazione. Come avevamo preannunciato, proseguiamo nel censimento del patrimonio pubblico nel quartiere. Le reazioni positive della maggior parte degli abitanti ci confortano e ci spronano a continuare su questa strada”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: