Reddito di cittadinanza, “trasparenza o salta tutto”

Claudio Di Berardino: “senza concorso trasparente saltano i navigator”. Così l’Assessore alla riapertura dei lavori su Reddito di cittadinanza.

“Confermiamo la nostra totale contrarietà alle modalità individuate dal Ministero del Lavoro, che prevede selezioni senza concorso pubblico e forme di collaborazione per due anni. Crediamo che i navigator precari rischino di generare solo confusione e di non offrire l’adeguato supporto ai destinatari del reddito.

Vogliamo, invece, che questo nuovo personale venga assunto a tempo indeterminato tramite concorso, che venga opportunamente formato al delicato compito di accompagnare al lavoro i disoccupati e che, reddito di cittadinanza a parte, entri a far parte dell’organico dei centri per l’impiego che da anni ha bisogno di essere potenziato.

Non ultimo, ricordiamo che l’art.117 della Costituzione

attribuisce alle Regioni il compito di gestire le Politiche attive del Lavoro. L’invasione di campo da parte del Ministero rischia di creare conflitti sulle competenze e sull’organizzazione stessa della misura del RDC, che noi vogliamo attuare al meglio in risposta ai bisogni dei cittadini. Con procedure semplificate, tra sei-setti mesi il Lazio potrebbe già introdurre nell’organico regionale i vincitori del concorso pubblico”.

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio e vicecoordinatore della IX Commissione istruzione e lavoro della Conferenza delle Regioni nel giorno in cui in aula al Senato si riapre l’esame sul reddito di cittadinanza.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: