Paolo Paoloni, muore il Megadirettore di Fantozzi

Originario di Ancona, Paolo Paoloni, passato alla storia come il Mega Direttore Galattico di Fantozzi, avrebbe compiuto 90 anni il prossimo 24 luglio.

E’ morto all’età di 89 anni l’attore Paolo Paoloni, meglio conosciuto tra gli amanti dei film di Paolo Villaggio come il Duca Conte Maria Rita Vittorio Balabam, il Megadirettore Galattico di Fantozzi. Un ruolo che incarnava un potere che non esiste più, tipico dell‘Italia degli anni ’70. Un ruolo che Paolo Paoloni, con la sua aria apparentemente angelica, incarnava alla perfezione. La sua carriera non si è certo limitata a questa interpretazione. Paolo Paoloni è stato interprete di molte commedie italiane, famose ancora oggi, come Il prof. dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue, con il grande Alberto Sordi, Rag. Arturo de Fanti, con Paolo Villaggio, Vieni avanti cretino, con Lino Banfi. Paoloni si è inoltre cimentato in diversi horror come Cannibal Holocaust, Fairytale e Inferno, sia come attore che come apprezzato regista.

Nasce il 24 luglio 1929, è viene notato per la prima volta da Luciano Salce

A lui deve il suo debutto sul grande schermo dal 1968, anno della sua partecipazione ne La pecora nera. Sempre Salce lo dirigerà nel film Il prof. dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue, in Fantozzi, ne Il secondo tragico Fantozzi. In Dove vai in vacanza? e in Rag. Arturo De Fanti, bancario precario. Il suo ruolo di capo aziendale spregevole e spietato, Paolo Paoloni lo ha interpretato anche in altri film della saga di Fantozzi. Lo ricordiamo in Fantozzi in Paradiso, Fantozzi – Il ritorno, e Fantozzi 2000 – la clonazione. Paoloni ha recitato anche in alcuni film e fiction per la tv. Tra questi alcuni episodi di Don Matteo, in Cuore di Comencini, in Nebbia in Val Padana, con Cochi e Renato e ne La casa nel Tempo di Fulci. L’ultimo suo lavoro risale allo scorso anno, quando fece un’apparizione nel film di Carlo Verdone, Benedetta Follia.

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: