Tra scali e ritardi si scopre la comodità degli hotel a ore

Anche se il viaggio è di per sé vacanza può facilmente trasformarsi in calvario. Tra scali, lunghe attese in aeroporto e coincidenze si rischia di perdere intere giornate. La soluzione? Hotel a ore!

Nell’immaginario, gli hotel a ore, sono posti poco raccomandabili. Dove ci vanno le persone che devono fare di nascosto le cose che “non si dovrebbero fare“.  Squallidi motel per incontri clandestini, meglio se in periferia e con nomi impronunciabili. Camere buie e di dubbio gusto, poco pulite e decisamente costose. Per altri, amanti ma senza tradire nessuno, può essere una valida, e più sicura, alternativa alla macchina o un angoletto in un parco, un posto intimo e tranquillo dove passare del tempo. Certo, per amore si può affrontare anche questo, anche se, specialmente per coppie non più giovanissime, può essere imbarazzante chiedere chiamare un hotel a ore e chiedere la stanza “solo fino alle 18!”

Ma il mondo dell’ospitalità alberghiera è decisamente cambiato

Siamo nell’epoca delle vacanze low cost, del giro del mondo organizzato in totale autonomia, delle prenotazioni last minute pagate con paypal o carta di credito revolving! E in questi mesi, finalmente, possiamo goderci le vacanze organizzate dopo ore e ore sui vari siti. Notti intere passate alla ricerca del volo più economico, del traghetto dove era possible spuntare lo sconto maggiore e dell’alloggio più adatto alle nostre esigenze. Meglio un appartamento o una mezza pensione? Con lo stesso mantra “dove posso spendere meno?“.

Poi finalmente ci siamo, il volo è alle 5.25 e ci si deve presentare in aeroporto almeno 2 ore prima. Lo scalo dopo 60 minuti dalla partenza e poi, ecco le 7 ore di attesa per imbarcarsi magari con un nuovo volo o un treno. Presi dall’entusiasmo avete prenotato ma poi, sul campo, vi ritrovate in una città sconosciuta, già stanchi per la levataccia mattutina, pieni di bagagli e sotto il sol leone! Peggio può essere se lo scalo tocca una città straniera!

Ecco che prenotare una stanza in un hotel ad ore diventa un’idea geniale! Locali puliti, in zone strategiche e a prezzi decisamente interessanti. Potersi riposare, farsi una doccia, magari visitare con serenità la città di passaggio e poi ripartire, rilassati e felici! Immaginate di arrivare all’eroporto Leonardo da Vinci, trascorrere 6 ore in una bella stanza vicino a Termini, essere accolti con un welcome drink e ripartire, dalla stazione centrale di Roma, magari alla volta dell’aeroporto di Ciampino. 

Ben inteso, anche le coppie che vogliono dedicarsi qualche momento di intimità, potendo sfruttare solo pochi momenti, possono prenotare un hotel a ore, cercando soluzioni più adatte, magari con una grande vasca da bagno con idromassaggio, una bottiglia di spumante e una romantica cena in camera a lume di candela. Senza l’angoscia di stare in un posto da brividi e certi della discrezione degli albergatori.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: