100 studenti partecipano al Premio Roma - SenzaBarcode

100 studenti partecipano al Premio Roma

Ambiente al centro dei progetti didattici integrativi promosso dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale. 100 studenti per il Premio Roma.

Garantire la partecipazione attiva degli studenti, con un’attenzione particolare alle aree di periferia. Con questo obiettivo l’Amministrazione capitolina ha coinvolto, per la prima volta, alcuni istituti scolastici in occasione della 76^ edizione del Premio Roma, il Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose. L’iniziativa si inserisce nel percorso promosso dall’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre che intende rafforzare il contributo dei ragazzi durante le iniziative cittadine, in un’ottica di condivisone e di apertura alla società.

Sono circa 100 gli studenti che hanno partecipato all’evento, provenienti da diverse scuole secondarie di primo grado di Roma Capitale: via Cortina, Municipio IV; Angelica Balabanoff – Colli Aniene, Municipio V; via Padre Semeria, Municipio VIII; via Mar Rosso, Municipio X. E’ stato loro consegnato un attestato di partecipazione firmato dalla Sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Il Premio Roma evoca temi legati all’ambiente, che sono stati al centro dei numerosi progetti didattici integrativi che hanno coinvolto i ragazzi nel corso di quest’anno scolastico e che, per la prima volta, sono stati inseriti all’interno di una mappatura organica

Uno degli obiettivi prioritari dell’Amministrazione è infatti rafforzare la convivenza con la natura e tra le persone, per un futuro sostenibile e a misura di ambiente. Un percorso che si sta sviluppando proprio a partire dai ragazzi con l’educazione a nuovi stili di vita, a una cultura ecologica e a un maggiore rispetto per la natura.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: