Da San Candido a Lienz in bici: sulla ciclabile della Drava!

San Candido, nel cuore dell’Alta Pusteria, è rinomata per più di un motivo. Decine di chilometri di piste da sci, fondo e slittino.

Posizione strategica per il giro delle Tre Cime di Lavaredo. poi la bellezza delle Dolomiti di Sesto, una pregiata offerta enogastronomica, l’aria pulita e un centro storico tanto piccolo quanto delizioso. È facile capire, dunque, come il turismo prosperi sia in inverno che in estate, periodo in cui non è inusuale imbattersi in gruppi di ciclisti più o meno amatoriali. Questo perché, proprio da San Candido, è possibile intraprendere la ciclabile della Drava, una pista che partendo dal comune permette di raggiungere Lienz, pittoresca cittadina tirolese sede dell’arcigno Castello di Bruck (XIII secolo). Se siete tra quelli che hanno affittato un Hotel a San Candido da maggio a settembre e avete la passione della bicicletta, non potete esimervi dal provarla!

Cominciamo col dire che il percorso prende il nome dall’omonimo fiume, un affluente del Danubio che nasce ai piedi della Cima Nove. In realtà, il tratto San Candido Lienz è solo parte di un tracciato più grande, che parte da Dobbiaco e arriva fino a Maribor, in Slovenia, dopo ben 366.000 metri di pista ciclabile. Restando a distanze meno proibitive, anche i 44 chilometri che ci interessano possono sembrare tanti, ma in realtà riescono a essere percorsi in maniera abbastanza agevole, dal momento che il dislivello tra i due comuni (circa 500 metri) fa sì che, partendo da San Candido, si viaggi in leggera discesa.

Non a caso, la pista ciclabile è frequentata da tante famiglie con bambini, che non di rado si spingono fino alla cittadina austriaca – ricordandosi di portare il documento d’identità!

Andare e tornare in bicicletta in una giornata richiederebbe troppo tempo e sudore, e di conseguenza molti scelgono, per il ritorno, di salire su un apposito treno, attrezzato per il trasporto delle biciclette, che conduce fino a San Candido. Nel corso della vostra pedalata, non scordate di effettuare soste frequenti: vi consigliamo di fermarvi per una breve visita a Sillian, paesino tirolese di circa 2000 abitanti, e per una un po’ più dolce alla fabbrica della Loacker (l’ingresso è gratuito: visitate questa pagina per ottenere tutte le informazioni).

Sarà utile per rifocillarvi in vista del tratto finale: perché sì, 44 chilometri sono una bella sfida, ma ne varrà la pena, fidatevi!

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: