Nuovo logo Protezione Civile di Roma Capitale

Campidoglio, nuovo logo distintivo Protezione Civile di Roma Capitale. Emblema conforme a indirizzo Comunitario

Un triangolo equilatero di colore blu su sfondo circolare arancione, inserito all’interno di un cerchio blu ove è riportata la dicitura “PROTEZIONE CIVILE” nella parte superiore del cerchio e “ROMA CAPITALE” nella parte inferiore in font URBS. Il cerchio è contraddistinto dalla coccarda tricolore lungo l’estremità. E’ questo il nuovo logo distintivo di riconoscimento della Protezione Civile di Roma Capitale, approvato dalla Giunta capitolina.

Campidoglio, nuovo logo distintivo Protezione Civile di Roma Capitale. Emblema conforme a indirizzo ComunitarioElaborato graficamente dall’ufficio Comunicazione della Direzione Protezione Civile di Roma Capitale, senza oneri per l’Amministrazione, l’emblema sarà progressivamente apposto e/o riprodotto sugli automezzi, autoveicoli e veicoli speciali in dotazione all’Ufficio Extradipartimentale Politiche della Sicurezza e Protezione Civile – Direzione Protezione Civile. Inoltre sarà riportato sul vestiario e sui dispositivi di protezione individuale (DPI) in dotazione al personale; sui distintivi e/o documenti di riconoscimento del personale addetto alle attività di protezione civile; sul materiale informativo digitale e tipografico, compresi i gadget.

Per la prima volta il logo della Protezione civile capitolina è stato adottato con un provvedimento di Giunta, anche in adempimento all’indirizzo comunitario di assumere come emblema per la Protezione Civile lo stemma internazionale di Protezione Civile utilizzato dall’ONU, come già avvenuto da parte di altri Enti locali.

L’uso improprio del logo, nonché delle scritte identificative della Protezione Civile di Roma Capitale, per attività estranee a quelle del medesimo ufficio, comporta per le Organizzazioni di Volontariato la diffida e la revoca dell’autorizzazione a fregiarsi dello stesso, oltre alle sanzioni civili e penali previste dalla legislazione vigente.

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: