Ares 118: poche ambulanze ‘medicalizzate’. Cittadini a rischio

Ares 118, denuncia AssoTutela: poche ambulanze ‘medicalizzate’. Cittadini a rischio. In provincia tagliate le auto con medico a bordo, sostituite da automediche in numero insufficiente.

“Non è tollerabile! Mettere a rischio la vita dei cittadini sopprimendo le ambulanze con medico a bordo per risparmiare sui costi?. Lo dichiara il presidente dell’Associazione AssoTutela Michel Emi Maritato. E precisa “è contrario a ogni norma e al dettato costituzionale. AssoTutela verificherà se non si incorra, in questo caso, in una lesione dell’articolo 32 sulla tutela del diritto alla salute”.

“Prendiamo ad esempio la città di Aprilia, importante distretto industriale, rimasta dal 2013 senza ambulanza ‘medicalizzata’, con anestesista/rianimatore a bordo. Dispone soltanto di mezzi con autista, infermiere e barelliere, oppure Aranova, importante centro abitato di Fiumicino, che non dispone di un punto di primo soccorso. Fiumicino, dispone di un’autoambulanza per tutti i comuni che lo compongono e dove si stanno verificando morti in attesa dei soccorsi.

Ares e Regione Lazio pensano di far le nozze con i fichi secchi, dando alla popolazione il contentino dell’auto medica ma, guarda caso, anche questo mezzo dispone di una flotta miserrima che non copre le esigenze sanitarie della collettività. A che gioco stiamo giocando?”, si chiede il candidato sindaco di Fiumicino.

“Non è tollerabile che si prenda sottogamba la salute dei cittadini, specie in circostanze di emergenza. L’ambulanza con medico a bordo assiste i casi cui viene attribuito il codice rosso, ovvero per persone in pericolo di vita. Non ci si venga a dire che la provincia pontina è territorio esente da gravi incidenti o con un bacino di utenza tale da non presentare casi clinici gravissimi.

Richiediamo ufficialmente all’Ares 118 un punto soccorso per le zone di Aranova, Traiata, Traiatella, Testa di Lepre, Maccarese e Fiumicino, ad oggi relegati nell’insufficienza e nel triste destino che lega la vita di una persona all’attesa di un’ambulanza che potrebbe non arrivare per tempo”, conclude Maritato.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: