Cronaca

Nessun aumento delle tariffe nei mercati rionali di Roma

Meloni “nessun aumento delle tariffe nei mercati rionali, ma investimenti trasparenti per riqualificazione strutture”.

“Sui mercati rionali non abbiamo aumentato le tariffe e non lo faremo in futuro. Vogliamo anzi investire nella riqualificazione delle strutture che non è stata realizzata finora in maniera efficiente. Vogliamo farlo perché gli operatori meritano di lavorare in strutture sicure”. A dirlo l’assessore allo Sviluppo economico Adriano Meloni in merito ad alcune notizie riportate dalla stampa su presunti aumenti dei costi a carico degli operatori dei mercati rionali.

“Da oltre 10 anni le AGS (Associazioni di gestione servizi) gestiscono in regime di convenzione oltre l’80% dei mercati coperti e plateatici attrezzati della Capitale.

In questi anni vigeva un accordo per cui le Ags hanno incassato l’80-90% delle quote di occupazione suolo pubblico versate dagli operatori lasciando al Comune solo il 10-20%. Questo modello era finalizzato a finanziare le attività di manutenzione ordinaria, guardiania e pulizia delle strutture mercatali”, spiega.

“Ad oggi molte strutture presentano criticità che si sono accumulate nel tempo. Da un’analisi dei bilanci presentati negli ultimi 2 anni dalle singole AGS è emerso che l’importo utilizzato in maniera coerente con le voci di spesa per la manutenzione raggiunge mediamente il 50%, a fronte di quote trattenute dalle AGS che sono arrivate fino al 90% del totale.

Per questo, non volendo aumentare le tariffe a carico degli operatori, l’Amministrazione – conclude – intende ora impegnare questi fondi in maniera diretta, efficace e trasparente per il rilancio dei mercati”.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

error: Condividi, non copiare!