Cronaca

Rincari benzina. 130mln la stangata di capodanno. Gasolio +10,5%

Benzina: proseguono senza sosta i rincari. Stangata di capodanno da 130 milioni di euro su italiani in vacanza. Record aumenti per gasolio, +10,5% su 2015. Governo deve intervenire.

Rincari per benzina e gasolio, il capodanno sulle strade. Una stangata da complessivi 130 milioni di euro si sta abbattendo in questi giorni sugli italiani che hanno deciso di spostarsi in auto per le feste di Natale e Capodanno, determinata dai forti rincari dei carburanti. Lo denuncia oggi il Codacons, che chiede l’intervento del Governo per sterilizzare gli aumenti dei listini.

12,3 milioni sono gli italiani che in questi giorni si stanno spostando lungo strade e autostrade del nostro paese per trascorrere fuori casa le festività – spiega il Codacons – Viaggi che dovranno tenere conto dei forti rincari dei carburanti: oggi per un pieno di benzina si spendono circa 4,85 euro in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; per un pieno di diesel addirittura l’aggravio di spesa raggiunge +6,7 euro. Questo perché i distributori di carburanti hanno applicato consistenti aumenti dei listini alla pompa: la verde costa mediamente il 6,6% in più rispetto al 28 dicembre 2015; per il gasolio i rincari raggiungono il +10,5%.

“Gli aumenti dei prezzi di benzina e gasolio determineranno una stangata di Capodanno pari a 130 milioni di euro a carico delle famiglie in vacanza – afferma il presidente Carlo Rienzi – Il Governo deve assolutamente intervenire, sterilizzando i rincari e riducendo la folle tassazione sui carburanti che pesa oramai per il 70% su ogni litro di benzina e gasolio acquistato dagli automobilisti”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!