Salario accessorio: Pagato a novembre come promesso

Parere positivo dell’Oref, il salario accessorio sarà pagato come promesso. De Santis “sconcertante disinformazione ai danni dei lavoratori”.

“Il salario accessorio verrà pagato ai dipendenti capitolini a fine novembre, come ha annunciato la sindaca Virginia Raggi venerdì scorso. Oggi come previsto è arrivato anche il parere positivo dell’Oref, l’Organismo di revisione finanziaria del Campidoglio che già si era espresso favorevolmente prima della relativa delibera approvata dalla Giunta Capitolina. Non c’era alcun dubbio, perché sappiamo di aver svolto un lavoro importante nel pieno rispetto della legalità contabile e amministrativa”.

È quanto dichiara il delegato della sindaca al Personale, Antonio De Santis.

“Sconcerta però, ancora una volta, l’opera di disinformazione. In questo caso – continua De Santis – l’elemento più grave è che le notizie infondate hanno avuto l’effetto di colpire non tanto la giunta, abituata ad attacchi pretestuosi, quanto i lavoratori. Alcuni di loro hanno infatti dato credito a quelle falsità, provando la frustrazione di pensare all’ennesima promessa non mantenuta. Ma fortunatamente molti altri, confortati dai rappresentanti sindacali che vanno ringraziati per la responsabilità e l’equilibrio dimostrati, hanno invece avuto nell’amministrazione una fiducia che era ben riposta”.

“C’è da aggiungere che le stesse indiscrezioni hanno riportato almeno una cosa vera: abbiamo risolto una vertenza che né le ultime giunte, né la gestione commissariale del prefetto Tronca, erano riuscite a dirimere. È quello che continueremo a fare: risolvere i problemi ereditati dal passato. Pertanto – conclude il delegato al Personale – si rassegni chi crede di poter negare la realtà dei fatti. La forza della nostra azione a favore dei cittadini sarà sempre più forte di ogni falsità”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: