Andrew Bird all’Auditorium Parco della musica. Domenica 30 ottobre

Andrew Bird presenterà all’Auditorium Parco della Musica il nuovo album Are You Serious, vero punto di svolta per l’eclettico e geniale polistrumentista.

Andrew Bird ha collaborato con artisti del calibro di St. Vincent, Wilco, Ani Di Franco, Rufus Wainwright e suonato in tutto il mondo affermandosi come uno dei talenti della scena indipendente americana degli ultimi 20 anni. Prodotto da Tony Berg, l’album proietta Bird in una nuova categoria di cantautori americani. Questo è tra i suoi lavori quello che vede una maggiore attenzione ai testi e che vanta, tra l’altro, collaborazioni di artisti come Fiona Apple e Blake Mills.

Andrew Bird inizia a suonare il violino all’età di quattro anni e continua la sua crescita musicale appassionandosi ad una enorme varietà di stili musicali tra cui il jazz, il country blues e il folk, definendo così il suo personalissimo ed elegante pop. L’inizio della sua carriera discografica nel 1996 è con l’album d’esordio Music of Hair Bird. Una ricca carriera discografica che lo porta a pubblicare 13 album studio e a annoverare tantissime collaborazioni.

Tra i tanti ricordiamo gli acclamati Break It Yourself e Hands of Glory, seguiti nel 2014 dall’EP Want To See Pulaski At Night e più recentemente da una collezione di cover di The Handsome Family intitolata Things Are Really Great Here, Sort Of…che contiene anche Far From Any Road, poi divenuta la sigla della serie americana True Detective.

Bird ha contribuito anche alla colonna sonora di The Muppets e a quella della fortunata serie tv Orange Is The New Black.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: