Al giardino degli Aranci, Improvvisi Urbani. Dal 1 al 4 settembre

Dal 1 al 4 settembre al Giardino degli Aranci si svolgerà la nuova edizione di Improvvisi Urbani. 22° Festival Internazionale del Teatro Urbano.

Improvvisi Urbani, Festival Internazionale di Teatro Urbano ideato da Emilio Genazzini e realizzata dalla compagnia Abraxa Teatro con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE, ed è inserita nell’edizione 2016 dell’Estate Romana 2016 “Roma una cultura capitale”.

Quattro giorni unici dedicati al Teatro Urbano e al viaggio, che presenteranno una rilevante programmazione di spettacoli e performance con compagnie internazionali, laboratori e la lettura dei testi del concorso Un bagaglio di idee per dare spazio a giovani attori e drammaturghi.

Nel meraviglioso Giardino degli Aranci, come entrando in una nuova dimensione, il festival sceglie di portare lo spettatore in un viaggio indimenticabile. Il viaggio proposto sarà più onirico che spaziale, entrando nei libri, nelle opere, nella musica e in nuove dimensioni. Nel giardino allo spettatore rimarrà l’assoluta libertà di vivere ciò che incontra, senza limitarsi ad osservarlo.

Dall’India a Roma fino alla Germania degli anni ’30, tra nuova drammaturgia, flamenco e danze orientali, tra giocolerie e impegno sociale fino alla voglia di seguire Dante nella fascinazione dell’uso dei numeri del nuovo spettacolo Abraxa Teatro che, partendo dal suo lavoro sull’innovazione teatrale ha scelto il sommo poeta per confrontarsi con la grande tradizione italiana.

Gli spettacoli sono tutti ad ingresso gratuito

Il viaggio del Teatro Potlach attraverserà la Germania degli anni ’30 in Cuori dannati . Fra le canzoni di Bertolt Brecht e le musiche di Kurt Weil Lo spettacolo concerto mostrerà desideri, passioni, ricordi e destini di donne, ma anche debolezze di uomini, da Jenny dei pirati a Mackie Messer. (giovedì 1 settembre, ore 22.00)

Anthony Trahair, maestro di giocoleria e circo ci porterà con i testi divertenti del saggio Chuang Tzu in un assurdo viaggio tra i paradossi della vita con What goes up must come down …perché la giocoleria non è un gioco da ragazzi!  (venerdì 2 settembre, ore 21.00).

 Il Teatro Tascabile di Bergamo, la compagnia italiana più importante nel campo, proporrà Amor sacro, amor profano, spettacolo mai visto a Roma, che riunisce emozioni e passioni di due danze e di due mondi, il Bharata Natyam, una delle più note danze classiche indiane femminili e il flamenco. (venerdì 2 settembre, ore 22.00)

Vuole accorciare le distanze e fa rivivere ai più giovani il pensiero non violento di Gandhi il viaggio di impegno sociale proposto dall’ass. Semivolanti Occhio per occhio e il mondo diventa cieco di Valerio Gatto Bonanni con Mohamed Kamara proveniente dalla Sierra Leone, e Boutros Popos dall’Egitto, dell’officina di teatro sociale Black Reality. (sabato 3 settembre, ore 21.00)

Abraxa Teatro debutterà con La Fascinazione dei Numeri

La Divina Commedia, Dante e la sua Morte, nella sua definitiva versione. Lo spettacolo prosegue l’omaggio dallo scorso anno che il festival vuole dedicare al sommo poeta con la presentazione di spettacoli sull’opera di Dante fino al 2021, anno in cui si celebrerà il 700esimo anniversario della sua morte.

La numerologia è qui una fonte di ispirazione e allo stesso tempo un possibile “sistema” entro il quale sono stati ordinati gli originali materiali scenici creati. In scena anche Stefano De Sando, voce ufficiale di Robert De Niro, già ospite della passata edizione del estival  (sabato 3 settembre, ore 22.00, domenica 4 settembre, ore 21.15)

Teatrop propone domenica 4 settembre dalle 10.00 Creare con la carta un laboratorio per bambini di origami e kirigami e a seguire lo spettacolo teatrale Viaggio con il Piccolo Principe , uno spunto originale per parlare di ecologia, riciclo e riutilizzo in tempi come questi dove ogni albero è più che mai importante e speciale. (domenica 4 settembre, ore 10.00 e 11.00)

Chiude il festival il gruppo Milòn Mela di Calcutta che ci porterà in India guardando a Shakespeare con Sogno di una Notte Orientale di Mezza Estate  dove con grandi maschere tradizionali e preziosi costumi classici, decorati in argento, gli straordinari attori – danzatori daranno vita ad una grande kermesse di scene ed esibizioni differenti unendole secondo la logica drammaturgica rivolta al grande maestro inglese: danze tradizionali, canti, coreografie acrobatiche, combattimenti ed esibizioni col fuoco daranno vita ad un evento particolarmente spettacolare e suggestivo.

Giardino degli Aranci

Inoltre la parata di apertura allo spettacolo, attraverso ritmi magici ed evocativi, condurrà tutti gli spettatori nel “bosco del sogno di una notte orientale di mezza estate… (domenica 4 settembre, ore 22.15)

I testi selezionati dal concorso Un bagaglio di Idee promosso da Fed.it.art. saranno presentati da giovani attori ogni giorno, nello spazio dedicato,  (1 settembre ore 21.00, 2 settembre ore 18.00, 3 settembre ore 18.00, 4 settembre ore 20,45)

via di Santa Sabina (Aventino) Roma – Ingresso libero – Info 0665744441 340 4954566

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: