Elezioni Zingaretti ko, tre anni di inconsistenza e inefficienza

Elezioni, su 109 comuni solo due al pd. Zingaretti ko, da tre anni ha abbandonato i comuni: inconsistenza, inefficienza e promesse non mantenute.

A conclusione di queste elezioni comunali le considerazioni da fare sono diverse, dalle motivazioni che hanno portato alla vittoria dei pentastellati alla sconfitta dei bastioni del centrosinistra nei municipi romani e alla netta ripresa in quota del centrodestra con Giorgia Meloni.

Ma c’è anche chi sta facendo finta di niente di fronte ad un risultato schiacciante

che evidenzia quanto la parabola del Presidente Nicola Zingaretti sia in discesa su tutto il territorio del Lazio. Su 109 comuni al voto, solo Alatri (FR) e Minturno (LT) sono andate al Partito Democratico, dando via libera a M5S, liste civiche e centrodestra e rivelando il reale malcontento dei cittadini per un’amministrazione locale e regionale inconsistente, inefficiente e colma di promesse non mantenute. Ormai i nodi stanno venendo al pettine” lo dichiarano in una nota Fabrizio Santori e Giancarlo Righini, consiglieri regionali del Lazio per Fratelli d’Italia al termine dei ballottaggi relativi alle comunali 2016.

“Mentre l’ecatombe nella Capitale, e in altre realtà nazionali,  è da imputare all’evidente malagestione della cosa pubblica da parte del Partito democratico a partire dal premier Matteo Renzi, nel caso dei comuni del Lazio ad essere messo KO è proprio Nicola Zingaretti, i cui sforzi in questo periodo elettorale di giri di rappresentanza, travestiti da visite istituzionali, a sostegno dei candidati amici di turno non sono valsi a nulla. A parlare con il proprio voto sono stati gli elettori delusi da infrastrutture stradali pericolanti e fatiscenti, servizi sanitari inesistenti e  inefficaci, investimenti nei settori agricoli, ittici, industriali senza consistenza, sprechi inaccettabili.

Saremmo curiosi di sapere l’esito delle elezioni regionali se oggi ce ne fosse l’opportunità. Ma siamo certi sia solo questione di tempo” concludono Fabrizio Santori e  Giancarlo Righini.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: