Maritato “Zingaretti, 10mln per i pasti dei dirigenti”

Maritato, AssoTutela: “Per i pasti dei dirigenti e delle segreterie degli assessori Zingaretti spenderà 10 milioni di euro in due anni”

“Ci sono spese e spese. Alcune sembrano necessarie, altre turbano perché appaiono esagerate, quasi irreali. Il focus del centro studi di AssoTutela, l’associazione per la tutela del cittadino, si sofferma oggi su un documento della Regione Lazio, compilato dalla direzione centrale acquisti, che stabilisce l’acquisto di 1.500.000 buoni pasto del valore di sette euro per un totale di 10.500.000 euro. Una spesa che servirà per i pasti degli innumerevoli dirigenti regionali, dei componenti delle segreterie degli assessorati e di tutti gli impiegati del palazzone che svetta sulla via Cristoforo Colombo”.

Lo scrive in una nota Michel Emi Maritato, presidente di AssoTutela e candidato sindaco al Campidoglio.

“Stiamo parlando di una convenzione – spiega il candidato Maritato – che durerà ventiquattro mesi e costerà alle casse della Regione una cifra a tanti zeri. Una somma che sarebbe stata utilissima per fronteggiare le emergenze e le criticità che riguardano l’intera collettività del Lazio. La razionalizzazione della spesa passa anche per scelte come la riduzione dei costi dei buoni pasto. In quale modo? AssoTutela è convinta – spiega Maritato – che Zingaretti dovrebbe impegnarsi realmente per ridurre il numero del personale delle segreterie degli assessorati, ad oggi troppo vasto e sempre più ricovero per politici trombati. Già questa misura porterebbe a un consistente risparmio. Ma poi si potrebbe fare di più: il presidente Zingaretti dovrebbe avere il coraggio di concedere i ticket solo alle fasce di reddito basse, escludendo così l’esercito dei dirigenti, che è già ampiamente strapagato. Tutto ciò dovrebbe essere logico in un ente che non perde occasione per definirsi virtuoso e trasparente. Ma così non è: alla Regione Lazio, un diritto come un pasto somiglia sempre di più a un privilegio, che costerà alla collettività più di 10 milioni di euro in due anni”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: