Mln di euro per Consiglio regionale del Lazio

Consiglio regionale del Lazio. Maritato (AT): “I costi della struttura sono ai limiti della sostenibilità. Con noi nelle amministrazioni azzereremo sprechi e libereremo risorse a favore della collettività”

“Volete sapere quanto spende il Consiglio regionale per gli arredi, la cancelleria, le fotocopie, la manutenzione del verde? Insomma quanto costa tenere in piedi la struttura? Lo svela una ricerca di Assotutela, l’associazione per la tutela del cittadino”. E’ Michel Emi Maritato, candidato sindaco al Campidoglio per la lista civica Assotutela, a introdurre la nuova ricerca dell’Associazione, che questa volta spulcia tra i costi del Consiglio scoprendo cifre a sei zeri. “Esaminando i documenti in nostro possesso – anticipa Maritato – Scopriamo che rispetto alla legislatura della Polverini alcuni costi sono sì diminuiti, ma ciò è avvenuto soprattutto perché i consiglieri da 70 sono scesi a 50. Una così drastica diminuzione di eletti e delle rispettive segreterie particolari al seguito, non può che aver inciso sulla riduzione delle spese.

Ciò non toglie che negli uffici del consiglio regionale del Lazio ci sia ancora molto da lavorare per risparmiare. Non ci credete? Ecco gli esempi – incalza Maritato – Il Consiglio nel 2012 aveva divorato 721,144 euro per la carta e gli altri materiali di cancelleria; nel 2013, anno delle elezioni regionali, l’importo era sceso a 435,022 euro, con un risparmio di quasi trecentomila euro. Ma poi nel 2014 gli uffici hanno ripreso a consumare carta e cancelleria per un valore pari a 504.106 euro. C’è un altro dato che fa rabbrividire: è quello delle spese per le fotocopie che se nel 2013 erano costate 580.392 euro, nel 2014 hanno inciso per 650mila euro”. “Nel 2014 le tende e gli arredi delle stanze di via della Pisana sono costate 79.178 euro – dice il candidato Sindaco Maritato – mentre gli abbonamenti alle agenzie di stampa hanno raggiunto la cifra di 973.945 (nel 2013 il costo era stato di 591.594 euro).

La nostra ricerca prosegue: sorprende anche la cifra per la manutenzione delle aree verdi: 477.882 nel 2014, 964.999 nel 2013. E che dire dei bus navetta che quotidianamente trasportano i dipendenti dalla sede fino alle stazione metro: per questo servizio nel 2014 se ne sono andati 341.268 euro, contro i 490.077 del 2013. Aumenta in modo assurdo il costo per la manutenzione e il noleggio delle auto blu: 181mila euro nel 2014, 103.575 nel 2013”. “I numeri che sommati superano di gran lunga il milione di euro sono contenuti nel piano triennale di razionalizzazione della spesa – conclude Maritato – un documento che seppur dimostra qualche timido tentativo di limitare i costi, dall’altro dovrebbe incidere ancor di più per rendere l’ente regionale meno spendaccione. Saremo vigili e attenti nel cogliere eventuali risparmi registrati nell’anno 2015, ma certo che ci sarà molto da lavorare. Assotutela nelle amministrazioni pubbliche, a partire dalle prossime elezioni comunali, si impegnerà per razionalizzare spese e tagliare inutili benefit, con l’obiettivo di liberare risorse a vantaggio delle persone che ne hanno più bisogno”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: