Poteri speciali, Zingaretti e la proposta che “mortifica Roma”

Poteri speciali a Roma, da Zingaretti ancora nulla  di fatto.  Il capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma ” proposta di legge di Zingaretti mortifica Roma”

“Continua il nulla di fatto del sinistrocentro regionale sui poteri speciali da conferire a Roma Capitale. Si continua a procedere a tentoni, nel buio più assoluto senza neanche voler affrontare nello specifico i poteri che la regione deve cedere per legge a Roma Capitale, trattando la stessa alla stregua di un normale comune, non rendendosi conto che si tratta della capitale di Italia.

Tra l’altro questa necessita è stata confermata in passato anche dal prefetto Tronca, che ha ribadito come Roma abbia bisogno di poteri “speciali”, che merita una metropoli europea.

Ad esempio è risultata evanescente la linea sullo  sviluppo economico e le attività produttive ( oggi era presente in audizione l’assessore Fabiani), in cui si tenta di nascondere la polvere sotto il tappeto e di trasferire a Roma non poteri, ma solo problemi. Questo è un settore nevralgico, con alcune questioni che andrebbero affrontate: pensiamo in primis all’immobilismo della regione sulla Fiera di Roma ( unico polo fieristico della capitale). Oppure la questione dei venditori ambulanti: si tratta di circa 12000 persone, titolari di licenza, che rischiano il proprio futuro a seguito della direttiva europea ( meglio conosciuta come Bolkenstein) in tema di liberalizzazioni.

Pensiamo anche a un settore come i trasporti

Roma, come abbiamo più volte richiesto, deve poter attingere direttamente dal fondo nazionale dei trasporti, e non ricevere le risorse dalla regione. E sempre in tema di mobilità, c’è la vicenda delle ferrovie concesse: noi ribadiamo come la concessione debba passare al Campidoglio, per un vero rilancio ed efficientamento del servizio. Ma di tutto ciò, nel provvedimento presentato da questa maggioranza non c’è niente. E tutto ciò è inconcepibile e inaccettabile.

Per questo chiediamo responsabilmente un ulteriore momento di riflessione oppure, non me ne voglia il presidente Zingaretti, il governatore prenda atto dell’incapacità della sua maggioranza di portare proposte con poteri veri per la città, e ritiri la proposta di legge perché uno sarà consentito di condurre una campagna elettorale sul futuro di roma, su questo nulla”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: