19 ottobre, sciopero AMA e Roma Multiservizi testo proclamazione USI

Sciopero proclamato per il 19 ottobre 2015 dalle 11 assemblea in Piazza Campidoglio a Roma per lavoratori AMA S.p.A, Roma Multiservizi e servizi in appalto dell’AMA (Coop Edera e altre)

Riceviamo testo della proclamazione dello sciopero, redatto dal sindacato Usi.

150 licenziamenti alla Coop Edera (raccolta differenziata e appalto raccolta rifiuti speciali ospedalieri per conto di AMA), le privatizzazioni dei servizi di spazzamento di AMA, i piani di ristrutturazione aziendale e dei servizi sulla pelle di operai e operaie dell’ AMA, l’abbassamento della qualità e della pulizia della città di Roma, tutto questo a fronte di carichi di lavoro pesanti per chi lavora, gli effetti di una politica scellerata negli appalti della Roma Multiservizi, dalle scuole, al trasporto scolastico, ai servizi del verde e ambientali per conto di AMA e del comune di Roma Capitale.

La lotta contro il sistema di Mafia Capitale prosegue, anche se commissariati, non saranno mai rassegnati. Roma città aperta, Roma resiste, Roma va liberata di nuovo. 

Proclamazione di sciopero intera giornata 19 ottobre

Società AMA Spa e Roma Multiservizi Spa, dopo decorso infruttuoso tempistica 10 luglio 2015 procedure ex L. 146/90 e L. 83/2000, attivate da parte dell’Unione Sindacale Italiana USI. Settori interessati dall’astensione collettiva dal lavoro: tutto il personale operaio, tecnico e ammnistrativo impiegato nei vari appalti e servizi delle Società AMA Roma Spa e Roma MULTISERVIZI Spa, nonché per il personale di società, enti e cooperative con affidamenti e appalti servizi esternalizzati da AMA SpA. Motivazioni dello stato di agitazione e dello sciopero: contrasto a tagli, minori finanziamenti e ridimensionamenti a seguito approvazione Bilancio 2015 di Roma Capitale e delibere propedeutiche e allegati anni 2016-2017, per garanzia continuità servizi, attività e progetti svolti da aziende comunali, partecipate, per garanzia in tutti i bandi di gara, per appalti, affidamenti e convenzioni, del rispetto e inserimento di “clausola sociale”, per salvaguardia occupazionale, salariale e regimi contrattuali nei servizi in affidamento e appalto, per tutela delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, per contrasto a penalizzazioni per Dipartimenti e Municipi su servizi alla cittadinanza e alle condizioni di lavoro, su inchieste connesse a c.d. “Mafia Capitale”, per contrasto a privatizzazioni ed esternalizzazioni di servizi a soggetti esterni a seguito ristrutturazioni e riorganizzazioni aziendali nelle società AMA e controllate-partecipate.

I destinatari della proclamazione dello sciopero del 19/10/15. Testo inviato da USI
I destinatari della proclamazione dello sciopero del 19/10/15. Testo inviato da USI

Richiesta rispetto contingenti servizi minimi essenziali e obbligatori nei servizi e comunicazione via e mail a [email protected], fax 0677201444, per sciopero del 19 ottobre 2015, proclamato per AMA Spa medesima data da CGIL, CISL, UIL, FIADEL.

La Unione Sindacale Italiana in sigla USI, segreteria intercategoriale e per conto di Rsa-Rsu-Rls, con la presente e per quanto indicato nell’oggetto della presente, comunica PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO A ROMA per 19 Ottobre 2015, dopo decorso infruttuoso della tempistica attivata con nota del 10 luglio 2015, con procedure ex L. 146/90 e L. 83/2000, da parte dell’Unione Sindacale Italiana USI. Settori interessati dall’astensione collettiva dal lavoro: tutto il personale operaio, tecnico e amministrativo impiegato nei vari appalti e servizi delle Società AMA Roma Spa e Roma MULTISERVIZI Spa nonché per il personale di società, enti e cooperative con affidamenti e appalti servizi esternalizzati da AMA SpA Motivazioni dello stato di agitazione e dello sciopero, indicati nell’oggetto della presente comunicazione di sciopero.

La O.S. USI intende rispettare i servizi minimi ed essenziali e obbligatori. Si invitano le società AMA Spa e Roma Multiservizi Spa (controllata da Ama al 51%), soggette alla L. 146/90 e 83/2000, in occasione dello sciopero del 19 Ottobre 2015, come già effettuato per lo sciopero già proclamato a livello cittadino locale del 14 settembre 2015, a comunicare entro i 5 giorni dallo sciopero, i contingenti di personale esentato e quello “contingentato” per i servizi minimi essenziali da erogare, al recapito fax 06/77201444 e al recapito e mail a [email protected]

Si ricorda che si è scelta la data del 19 ottobre, per lo sciopero, per concentrazione con analoga procedura di astensione collettiva dal lavoro, per società AMA Spa, proclamata in data antecedente da CGIL, CISL, UIL, FIADEL.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: