Cronaca

Parole d’umanità per i Migranti nel Mediterraneo

Muoiono come mosche i migranti nel Mediterraneo. Ed invece di scaturirne corale e profondo un sentimento di pietà, di solidarietà, di umanità, nel nostro paese prosegue la persecuzione razzista e schiavista, e dilaga la propaganda nazista.

Riceviamo e pubblichiamo

Ripetiamole allora queste poche parole la cui ovvietà non le rende men vere.

1. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignità, alla solidarietà. Vi e’ una sola umanità, e tutti gli esseri umani ne fanno parte. Salvare le vite é il primo dovere.

2. Per far cessare la disperata fuga dalla fame e dalle guerre occorre cessare di fare le guerre, occorre cessare di imporre la fame – che e’ conseguenza della rapina coloniale e neocoloniale, imperiale e subimperiale, delle altrui risorse e dei beni comuni. Responsabili delle guerre e della fame sono i poteri dominanti nel mondo, le cui centrali di comando sono ovviamente nel Nord ricco – e ricco appunto perché rapinatore e stragista.

3. Ma finché non si riesce a far cessare le guerre e la fame occorre almeno salvare le vite che salvare é possibile, e per salvare le vite che salvare e’ possibile occorre innanzitutto soccorrere, accogliere, assistere tutti gli esseri umani in fuga dall’orrore.

4. I responsabili primi della strage nel Mediterraneo, come della rapina e delle guerre che insanguinano il Sud del mondo, sono i governanti europei (non solo, certo, ma innanzitutto) che impedendo agli esseri umani in fuga dall’orrore e dalla morte di giungere in salvo in modo legale e sicuro, li costringono a gettarsi nelle grinfie dei trafficanti mafiosi, schiavisti e assassini. Basterebbe quindi che i governanti europei, o almeno un solo stato europeo, l’Italia ad esempio, riconoscesse a tutti gli esseri umani il diritto di giungere in modo legale e sicuro nel nostro paese, nel nostro continente, e la strage nel Mediterraneo cesserebbe di colpo, e il lucroso e sanguinolento mercato illegale nelle mani dei trafficanti mafiosi scomparirebbe.

5.  In Italia la generalità dei migranti sono sottoposti a vessazioni crudeli e ignobili, sovente a condizioni di schiavitu’. Vi e’ un razzismo istituzionale criminale e criminogeno, incostituzionale e barbaro, depositato in misure amministrative anomiche e perverse, in antileggi sadiche e infami. Fino all’infamia dei campi di concentramento, fino all’infamia delle deportazioni. Queste antinorme devono essere abrogate, queste strutture e pratiche malvagie devono essere abolite. L’Italia deve tornare al rispetto della sua Costituzione repubblicana, democratica, antifascista: quindi antischiavista e antirazzista; l’Italia deve tornare ad essere uno stato di diritto, un paese civile.

6. Senza girarci intorno: occorre soccorrere, accogliere, assistere tutti gli esseri umani in fuga dalla fame e dalle guerre; occorre riconoscere a tutti gli esseri umani il diritto di giungere in modo legale e sicuro nel nostro paese; occorre andare a soccorrere e prelevare con mezzi di trasporto pubblici e gratuiti tutti i migranti lungo gli itinerari della fuga, sottraendoli agli artigli dei trafficanti; occorre un immediato ponte aereo di soccorso internazionale che prelevi i profughi direttamente nei loro paesi d’origine e nei campi collocati nei paesi limitrofi e li porti in salvo qui in Europa; occorre cessare di fare, fomentare, favoreggiare, finanziare le guerre che sempre e solo consistono nell’uccisione di esseri umani; occorre proibire la produzione e il commercio delle armi; occorre promuovere la pace con mezzi di pace.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!