Roma, USI: Piano ferie e convocazione sciopero 12/05

Comunicato sindacale su Tavolo Rsu del 5/5 su piano ferie 2015, con invito alla partecipazione dello sciopero indetto dall’USI Unione Sindacale Italiana per martedì 12/5 p.v. con corteo previsto da Piazza della Repubblica a partire dalle ore 10.

Riceviamo e pubblichiamo, da Serenetta Monti (RSU/USI) Comunicato sindacale RSU/USI ai sensi della L. 300/70 ex art. 25 per affissione e divulgazione

In data 5/5 u.s. si è tenuto il tavolo RSU avente per oggetto il piano ferie 2015. In realtà, però, pur essendo assente il dr. Ruberti, sono state rappresentate anche altre problematiche prima della lettura della Bozza del piano ferie predisposta dall’Azienda.

Il primo tema è stato in merito le elezioni per il rinnovo della RSU, perché, come ricorderete, l’Azienda aveva inviato una prima comunicazione di “indizione” che prevedeva le date del 9/10/11 giugno pp.vv. Al tavolo di ieri, invece, è emersa la possibilità di uno slittamento (previa accordo tra le sigle confederali) su altra data. Attendo fiduciosa la comunicazione da parte dell’Azienda con la data definitiva per poter convocare l’assemblea USI, in cui discutere i diversi aspetti.

Sul Piano Ferie 2015 vi ricordo “solo” che, come RSU/USI, già non avevo sottoscritto quello del 2014 ritenendolo iniquo e peggiorativo delle condizioni previste nel CCNL Federculture. Stando a quanto ho visto nella bozza presentata, non ci sono estremi di miglioramento che mi portino a siglare quest’anno il Piano Ferie. Fermo restando che è stato convocato un ulteriore incontro per il 13/5 p.v. in cui portare proprie “migliorie” da discutere. Ciò che ho letto, però, non mi convince, nonostante le proposte già avanzate da alcune sigle, per aggiustare determinate situazioni (per esempio il giorno di ferie forzate imposto al personale che lavorava in sedi esterne comunali che il 21 aprile hanno chiuso, o per quel personale impiegatizio che “deve” usufruire delle festività soppresse entro il 24/12 – anziché il 31/12 come da normativa nazionale- a causa della chiusura aziendale). Rilievi su cui sarei assolutamente favorevole, ma si vanno ad inserire in un contesto, ad oggi, iniquo e paradossale da affrontare senza il rinnovo del Contratto di Servizio: come RSU/USI, ho evidenziato, infatti, che se non abbiamo chiare le esigenze della “committenza”, come possiamo decidere degli standard minimi da far rispettare ai nostri colleghi per essere in linea con tali esigenze?

L‘O.S. UIL ha proposto di integrare il Piano Ferie con le “Ferie Solidali”, poiché nel Jobs Act è prevista tale modalità in situazioni eccezionali. Ho, quindi, chiesto, che venisse, invece, fatto un accordo a parte (se davvero necessario…visto che la norma di per sé già esiste…). Valuteremo anche questo nel prossimo incontro.

L’O.S. C.G.I.L ha richiesto un incontro specifico sia per analizzare la situazione ad un mese dall’avvio del “nuovo” servizio Informagiovani che per quanto riguarda la situazione dei musei che aprono sette giorni su sette.

In ultimo, alla luce di quanto sta accadendo in alcuni siti museali, in cui le ore di pulizie sono state drasticamente ridotte (con picchi del 50% come per il Museo di Roma In Trastevere) ed avendo già rappresentato questo problema al dr. Ruberti con altra mail, ho chiesto spiegazioni riguardo la possibilità che l’Azienda abbia fatto delle variazioni superiori al 20% di tagli previsti “al servizio”. Mi è stato, quindi risposto (dalla dr.ssa Rubino), che il dr. Ruberti ha già inviato richieste di chiarimenti alle ditte coinvolte. Ho, pertanto, evidenziato la mancata applicazione dei valori previsti nelle gare vinte da tali ditte (PULITORI ED AFFINI e MIORELLI SERVICE) che, motu proprio, hanno stigmatizzato con preciso accordo sindacale (siglato in data 16/4/2015 da FILCAMS CGIL, UIL TRASPORTI Regione Lazio, la RSA/RSU Cirelli Claudia, mentre la “FISASCAT CISL di Roma, regolarmente invitata…non si è presentata”) che:”…stante la necessità…di dover adeguare le prestazioni attuali dell’appalto rispetto alle mutate esigenze tecnico organizzative…si concorda per arginare la criticità dell’appalto, di applicare la riorganizzazione tecnico operativa a decorrere dal 20/4/2015 fino al 17/5/2015 con una riduzione media della prestazione lavorativa settimanale pari al 28% che individualmente comporterà una conseguente potenziale oscillazione esclusivamente correlata al preciso luogo/cantiere in cui viene prestata normalmente l’attività lavorativa; laddove tale percentuale di riduzione del 28% dovesse comportare il superamento del tetto del 30%, le aziende sopra indicate si impegnano sin da ora a mettere a disposizione tutte le soluzioni alternative e compensative per salvaguardare l’occupazione dei lavoratori stessi”.

A parte che sia le OO.SS. che hanno siglato tale accordo che le Aziende coinvolte hanno omesso che il taglio del finanziamento (da parte di Zètema) sia stato del 20%, ieri, al tavolo RSU, ho chiesto esplicitamente che l’Azienda applichi le penali previste dal contratto di affidamento del servizio, poiché la società Zètema ci sta rimettendo anche in termini di immagine e disapplicazione della Carta dei Servizi, a fronte del forte afflusso di visitatori e relativo utilizzo dei servizi igienici, insufficientemente puliti. Ciò detto, ricordo a tutti (lavoratori e lavoratrici delle pulizie compresi) che l’USI Unione Sindacale Italiana ha indetto uno sciopero generale per martedì 12/5 p.v con appuntamento per il corteo da Piazza della Repubblica a partire dalle ore 10. 

Scarica il volantino dello sciopero del 12/5

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: