Flash VdA: Adunanza consiglio per riforma del Titolo V

Venerdì 24 ottobre 2014 il consiglio regionale della VdA si riunirà per discutere delle modifiche previste nella riforma del titolo V della parte seconda della Costituzione.

A seguire il comunicato stampa della regione Valle d’Aosta.

Il Consiglio regionale si riunirà, mercoledì 22 e giovedì 23 ottobre 2014, con inizio alle ore 9.00, in seduta ordinaria, mentre venerdì 24 ottobre 2014, a partire dalle ore 15.00, l’Assemblea è convocata in seduta straordinaria monotematica per discutere della riforma del Titolo V della parte seconda della Costituzione, così come previsto dalla mozione approvata dall’Aula lo scorso 25 settembre.

L’adunanza ordinaria prevede la trattazione di un ordine del giorno composto di 34 oggetti, tra cui 7 interrogazioni e 22 interpellanze. Per decorrenza termini, è stata iscritta anche la proposta di legge presentata dai Consiglieri regionali dell’Union Valdôtaine Progressiste in merito alle disposizioni in materia di combustione controllata di materiale vegetale (modificazioni alla legge regionale n. 85/1982).

Riguardo alle interrogazioni, una è stata depositata congiuntamente dai gruppi Alpe e Union Valdôtaine Progressiste in merito allo stato dell’iter progettuale e autorizzativo degli interventi per il potenziamento della rete elettrica relativa alla linea Avise-Villeneuve-Châtillon.

Il gruppo Alpe ha proposto due interrogazioni riguardanti la convocazione annuale della Conferenza regionale sulla legalità e la sicurezza e le azioni per superare la situazione creatasi in occasione dell’Assemblea annuale del personale volontario del Corpo valdostano dei Vigili del fuoco. L’iniziativa proposta dal Movimento 5 Stelle affronta invece la soppressione delle corse feriali della linea di autoservizio pubblico Champorcher/Pont-Saint-Martin, mentre il gruppo PD-Sinistra VdA ha presentato due interrogazioni, chiedendo i motivi della mancata apertura al pubblico del nuovo centro socio-sanitario di Nus e notizie sulla riattivazione dei cantieri per la realizzazione di strutture socio-sanitarie a Signayes e in via Brocherel ad Aosta. I Consiglieri dell’UVP hanno infine voluto approfondire le iniziative per superare le criticità relative ai tempi di attesa per le visite specialistiche ambulatoriali e per gli esami strumentali.

In merito alle interpellanze, il gruppo Alpe ne ha presentate otto: individuazione di nuove strategie per incrementare la capacità produttiva delle società del gruppo CVA; adozione di nuove strategie per superare le difficoltà del settore del turismo; eventuale adesione della Regione al Programma per la valutazione internazionale dell’allievo per l’anno 2015; interventi per garantire agli alunni degli Istituti superiori di Aosta la piena fruizione dell’attività di educazione fisica; interventi per incrementare l’attività fisica e sportiva nelle scuole; interventi per la verifica dei valori di inquinamento dei treni “Minuetto” utilizzati sulla tratta Aosta-Torino; potenziamento del servizio di accoglienza e di integrazione a favore degli immigrati; eventuale proroga dei termini della limitazione di nuove concessioni di derivazione d’acqua ad uso idroelettrico.

Il gruppo Movimento 5 Stelle ha depositato due interpellanze: la prima in merito alla composizione della giuria prevista dal bando di concorso per la realizzazione di un progetto grafico-pubblicitario per la Saison Culturelle 2014/2015 e la seconda relativa al mancato utilizzo dei locali situati in piazza Narbonne ad Aosta, precedentemente occupati dagli uffici dell’Assessorato regionale del turismo.

Le interpellanze poste dal gruppo PD-SinistraVdA sono sei: eventuale esame da parte della competente Commissione consiliare della riorganizzazione dei servizi sanitari dell’Azienda sanitaria locale; attivazione di un piano formativo per il personale sanitario per limitare il rischio di infezione da virus Ebola; eventuale costituzione di un gruppo di lavoro per l’esame delle potenzialità insite nella green economy; operazioni di compravendita di beni immobili tra società controllate e coordinate da Finaosta spa; intervento per la modifica di un provvedimento illegittimo di riconoscimento del titolo di piena conoscenza della lingua francese; applicazione della normativa sulle quote di genere negli organi di amministrazione e di controllo delle società partecipate o controllate dalla Regione.

Anche il gruppo Union Valdôtaine Progressiste ha iscritto sei interpellanze: iniziative per garantire agli studenti valdostani, frequentanti atenei fuori dalla regione, la fruizione delle detrazioni d’imposta sulle spese per i canoni di locazione; mancato trasferimento al CPEL, alle Comunità Montane e al Comune di Aosta dei finanziamenti per la gestione dello Sportello unico e delle Radio telecomunicazioni; recupero da parte della società CVA di somme per la fornitura di giranti risultate inservibili; problematiche relative alla fruizione di buoni formativi per l’alta formazione e la formazione permanente; adozione di linee guida per uniformare le modalità di rimborso del prezzo dei biglietti in caso di chiusura degli impianti di risalita; ritardi nella predisposizione dell’intervento denominato Scuola e Sport “Squadra Vincente” a favore degli allievi sportivi delle scuole secondarie di secondo grado.

Si ricorda che i lavori dell’Assemblea saranno trasmessi in diretta sul sito del Consiglio regionale oltre che sul canale digitale terrestre Aujourd’hui Vallée.

Marika Massara

Nata e cresciuta in provincia di Milano, emigrata in Calabria, adottata da Roma, non posso che definirmi italiana. Amo la mia Calabria, il mare d'inverno e il Rock. Da sempre attenta alla politica (più che ai politici), non posso che definirmi assolutamente di sinistra. Segni particolari: Milanista sfegatata.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: