Condono edilizio Campania; buona la risposta del governo

Scampato in extremis il pericolo di un nuovo condono edilizio in Campania. Il Governo ha bloccato, almeno per ora, la strada all’edilizia selvaggia.

A seguire il comunicato stampa di Green Italia.

Abusivismo edilizio Campania; Green Italia; bene decisione in extremis del Governo. Noi continueremo a vigilare.

“E’ arrivata in extremis l’impugnazione del Governo della legge regionale della Campania che avrebbe fatto ripartire il condono edilizio, ma per fortuna sono state ascoltate le voci di allarme che Green Italia e il mondo ambientalista stavano lanciando da due mesi a questa parte. Il Governo ora in attesa della decisione della Corte Costituzionale vigili con attenzione, perchè l’atteggiamento di sfida che il presidente Caldoro ha mostrato in risposta all’impugnazione rischia di agevolare una situazione incontrollata in Campania”.

Lo dichiarano gli esponenti di Green Italia Francesco Ferrante e Carmine Maturo, coordinatore regionale, che continuano – “Quando col blitz d’agosto la giunta Caldoro aveva inserito nella finanziaria regionale una riapertura dei termini del condono edilizio, subito ci eravamo appellati all’intervento del Governo. Le norme votate dal centrodestra della regione Campania altro non sono che cambiali elettorali, fatte all’insegna della malapolitica, con conseguenze devastanti sul territorio. Ci sono voluti due mesi per arrivare all’impugnazione di una norma chiaramente illegittima, alimentando nel frattempo appetiti illeciti in una regione che ha pagato cara, in termini di cura del territorio, una sorta di deregulation edilizia durata decenni”.

Green Italia – concludono Ferrante e Maturo – continuerà a vigilare sul rispetto delle regole e sulla salvaguardia del territorio”.

 

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: