In The Woods: prima opera da solista di Mike III

Mike III debutta alla Biennale Musica a Venezia con il suo primo album da solista, In The Woods.

La musica, come qualsiasi altra forma d’arte, è un processo di crescita e sperimentazione. L’artista impara a conoscere se stesso, a creare un proprio stile solo tramite tentativi, errori, piccoli successi, molte delusioni. Alcuni più di altri faticano a trovare un equilibrio tra quelle che sono le proprie innumerevoli naturali inclinazione.

Apparentemente per i jazzisti questo processo è essenziale affinché possano giungere ad una piena maturazione artistica. Andrea Michelon ProsdocimiMike III, è un musicista che ha letteralmente penetrato la sua arte fin nel profondo, intrapreso innumerevoli percorsi formativi per giungere a plasmare sapientemente il proprio sound. La sua maturazione come artista è scandita da tappe fondamentali come gli studi di chitarra condotti sotto la guida di Michele Calgaro alla Thelonious Jazz School di Vicenza, nonché i numerosi progetti musicali cui ha partecipato, spesso in qualità di fondatore, dimostrandosi musicista versatile e ispirato.

A un certo punto della tua vita se ti dedichi anima e corpo all’arte e alla musica, è naturale sentire di doversi abbandonare all’esigenza creativa che ti porta ad esplorare in libertà. Questa è la forza guida. Poi decidi di chiedere ad amici collaboratori che stimi in modo incondizionato di condividere con te un percorso emozionale come quello di un disco.

L’ultimo disco di Mike III, In The Woods, è una palese manifestazione di questo percorso di crescita e sperimentazione. Presentato il 4 Ottobre a Venezia, in  contemporanea con la Biennale Musica, l’opera è composta da 11 brani che trovano radici nel rock songs, ma risentono di influenze jazz, soul, blues e folk.

In The Woods è il suono del legno e degli uomini, è raffinata ricerca. La scelta di arrangiarlo in totale assenza di strumenti elettrici, privilegiando così gli esecutori e gli strumenti acusticiè di per sé una ricerca, un’esplorazione sull’essere musicista, sulla natura delle vibrazioni che corde, pelli e bicchieri di cristallo propagano attraverso l’aria

In The Woods – pubblicato da MaRaCash Records e distribuito da Self – sarà disponibile nei migliori negozi di dischi e nelle catene Feltrinelli, Ricordi, Saturn, negli store digitali a partire da Bandcamp per poi approdare alla piattaforma iTunes. Per gli amanti del supporto fisico, saranno disponibili il classico compact disc e una versione limitata – artigianale e numerata a mano – in Vinile 180 grammi con copertina in legno di ciliegio.

Clelia Tesone

E m'abbandono all'adorabile corso: leggere, vivere dove conducono le parole. La loro apparizione è scritta; le loro sonorità concertate. Il loro agitarsi si compone, seguendo un'anteriore meditazione, ed esse si precipiteranno in magnifici gruppi o pure, nella risonanza. Una delle più belle citazioni di Paul Valery per molti, come me, che crescono tramite una pagina, che sia letta, scritta o studiata.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: