Sponz Fest 2014 successo di pubblico per Vicinio Capossela

Come vi aveva segnalato SenzaBarcode dal 20 al 31 Agosto 2004 è andato in scena lo “Sponz Fest: mi sono sognato un treno” a Calitri, un’idea di Vicinio Capossela. Successo di pubblico venuto da tutta l’Italia per imbeversi, “sponzarsi” nella cultura dell’alta Irpinia. 10.000 persone al concerto di Vicinio Caposela il 31 Agosto a Calitri e successo straordinario per il Calitri Sponz Film Fest, festival nel festival,  che ha affrontato il tema delle unioni.

Estremamente soddisfatto Vicinio Capossela per il successo dell’edizione 2014 dello “Sponz Fest: mi sono sognato un treno”. “Il treno non c’è e probabilmente non ci sarà – ha dichiarato – quello che è importante è che in questi undici giorni abbiamo percorso questi binari, ci siamo ricordati che esistono, che sono un bene di tutti, come queste canzoni ci ricordano.” Affluenza di pubblico da tutta l’Italia per esplorare i territori dell’alta Irpinia con i canti legati alla ferrovia, con i concerti i orari improbabili come quello all’alba nelle “terre dell’osso”, ma anche seminari, laboratori per bambini e passeggiate per sentieri poco conosciuti. Straordinaria la commozione del pubblico, dice Vicinio Capossela. Gli abitanti hanno aperto le case a artisti e pubblico, ma non un incedente o un atto vandalico. Al Concerto di chiusura del 31 Agosto di Vicinio Capossela hanno partecipato almeno 10.000 persone.

Un’occasione, quella dello Sponz Fest, per rimarcare, aggiunge sempre Vicinio Capossela, che lo spazio vuoto della ferrovia la stazione di Conza- Andreatta – Cairano sono lo spazio per respirare usando quest luoghi come fossero dei polmoni. Il vuoto che apparentemente rimanda all’abbandono e al derado è il mezzo attraverso il quale ci si è potuti ritrovare attorno a un concetto di comunità. Lo Sponz Fest è stata l’occasione per riflettere sui temi importanti dell’immigrazione e della migrazione, delle unioni, della musica “nomade”, elementi identitari per una comunità.

Straordinaria l’attenzione e la partecipazione del pubblico agli incontri con alcuni dei protagonisti di maggior rilievo della scena culturale italiana e non: Dan Fante, Antonello Caporale, Enrico De Angelis, Paolo Nori, Remo Ceserani,  Enrico Fierro, Toni Ricciardi, Vincenzo Costantino Cinaski, Franco Bassi, Chicco Salimbeni, Luigi Mascilli Migliorini, Giampiero Galasso, Giovanni Rinaldi, Massimo Bottini, Erberto Petoia, Mario Dondero, Emiliano Giancristofaro, Alfonso Nannariello, Lea Tommasi, Valerio Corzani, Paolo Prato, Paolo Speranza, Cico Casartelli.

Sul sito dell’evento tutte le foto e le informazioni

Erica Simone

Sono un Hospitality Manager e Ufficio Stampa, ho lavorato per boutique Hotels, ristoranti e strutture recettive. Quale responsabile della comunicazione mi sono occupata di eventi musicali e culturali. Sono proprietaria di un B&B al centro di Roma. Le mie passioni sono l'ospitalità, la comunicazione e la politica.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: