Vinicio Capossela Il Carnevale degli animali e altre bestie d’amore

“Il Carnevale degli animali e altre bestie d’amore” e “Vinicio Capossela e la Banda della posta”

Vinicio Capossela estate 2014 tour in varie località italiane, con una tappa d’eccezione al prestigioso Ravenna Festival, dove i due concerti saranno presentati rispettivamente il 18 giugno e il 29 giugno.

“Il Carnevale degli animali e altre bestie d’amore”, tra travestimenti “bestiali” e incursioni teatrali comprende l’esecuzione del Carnevale degli animali, una suite composta da Camille Saint-Saëns nel 1886, articolata in quattordici brani di breve durata ispirati ad altrettanti animali o personaggi, e una serie di canzoni di Vinicio Capossela, in parte edite “La Cicogna”, Zarafà”, e in parte inedite, cucite insieme in un racconto che ci porta a spasso tra le storie di animali celebri, simbolismi e bestiari.

Il tutto rivisto dal Trio Amadei per l’orchestra da camera composta dai solisti della Vianiner Philharmoniker a cui si aggiungono Vincenzo Vasi al theremin, Asso Stefana alle chitarre, Zeno de Rossi ai tamburi e Peppe Frana all’oud e strumenti medievali. Dopo la prima al Ravenna Festival il 18 giugno, che vedrà come “specie ospite” la voce narrante della grande Ermanna Montanari del Teatro delle Albe, “Il Carnevale degli animali e altre bestie d’amore” arriverà il 21 giugno Verona al Teatro Romano, il 26 giugno a Castellazzo di Bollate (Mi) al Villa Arconati Music Festival con la straordinaria partecipazione di Paolo Rossi nei panni del narratore, e il 3 luglio a Grottaglie (Ta) alle Cave di Fantiano per il Festival musicale città delle ceramiche.

Un anno fa “La Cupa” pubblicava il disco “Primo ballo”, disco strumentale completamente dedicato alla musica da sposalizio in uso a Calitri nella storica casa dell’Eco. Il tour di “Vinicio Capossela e la Banda della Posta” dopo aver fatto ballare la scorsa estate oltre 150.000 persone, parte il 27 giugno dal Marea Festival a Fucecchio (Fi) con l’importante partecipazione della cantante fiorentina Francesca Breschi e una nuova veste: alle canzoni dell’autore, alle polke, alle quadriglie e alle mazurke del gruppo postale si aggiunge un repertorio che attinge alle musiche folk, al canto sociale e di lavoro, al canto anarchico e alle canzoni di guerra nel centenario del conflitto mondiale, senza dimenticare i cantanti dell’emigrazione ferroviaria degli anni ’60. In anteprima verranno eseguiti alcuni brani del prossimo disco dell’autore insieme a canzoni di Enzo Del Re e Matteo Salvatore e brani come “Inno dei malfattori”, “Il galeone”, “Te deum de’ calabresi”. Ai plettri e ai ferri dei banditi, si uniranno la chitarra surf-western di Asso Stefana, e, in alcune date, la voce intensa della cantante salentina Enza Pagliara o quella di Filomena D’Andrea dei Makardìa. Al banco del mixer il produttore Taketo Gohara. Produzione La Cupa –Ponderosa.

Dopo la prima di Fucecchio il 27 giugno, Vinicio Capossela e la Banda della Posta saranno in concerto il 29 giugno a Ravenna, al Ravenna Festival, il 30 giugno a Codroipo (Ud) per il Folkest, l’1 luglio a Noale (Ve), il 26 luglio a Roma al Festival Eutropia “l’altra città”, valicheranno i confini italiani per arrivare al Womad World’s festival nel Regno Unito il 27 luglio e concluderanno il loro tour il 31 luglio alla Reggia di Venaria Reale (To) per il Venaria Real Music Festival. Queste date preluderanno alla seconda edizione dello Sponz Fest (28-30 agosto) festival sull’unione ideato e diretto dal cantautore in Irpinia.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: