#sipuòfare arriva in Campidoglio. Prossima tappa, la Regione

Raggiunto il primo risultato, le firme raccolte per la campagna #sipuòfare in Campidoglio. Continua per raggiungere il numero necessario per la legge regionale. Conferenza stampa con Massimiliano Taggi, presidente Associazione Ex Lavanderia.

Lunedì 3 febbraio, in Piazza del Campidoglio, si è tenuta la conferenza stampa dell’Associazione Ex Lavanderia, presieduta da Massimiliano Taggi, per la consegna da depositare per la delibera comunale di iniziativa popolare. A fine maggio dovranno essere consegnate le firme per la delibera regionale. La richiesta è la restituzione del polo Santa Maria della Pietà ai cittadini di Roma, un bene che frutterebbe vantaggi, economici e sociali, ad istituzioni e cittadinanza. Benefici economici e culturale che la città non può permettersi di perdere.

La campagna #sipuòfare  ha portato 14mila firme in Campidoglio. Cinquemila sono quelle consegnate all’amministrazione di Ignazio Marino in questa occasione, le precedenti 9mila sono state consegnate circa dieci anni fa, in quel momento si era cercato di fermare i processi che stavano per essere attuati sul Santa Maria della Pietà e di dare forza ai progetti presentati da cittadini ed associazioni. La delibera, contrariamente alle disposizioni statutarie, non venne neppure presa in considerazione. Massimiliano Taggi, presidente dell’Ex Lavanderia che da 17 anni si batte per l’ex manicomio, nel corso della conferenza stampa ha dichiarato:

“Pensavano così di metterci a tacere, lasciando che la battaglia per l’uso pubblico del S. Maria della Pietà morisse lentamente. Invece siamo ancora qui – ha continuato il presidente dell’Associazione Ex Lavanderia – più forti di 10 anni fa, perché nel frattempo è cresciuta la rete di relazioni con i cittadini, che è diventata ancora più solida”.“Oggi tutta la città conosce questa battaglia e pretende di poter usufruire di questo patrimonio  e se il sindaco Ignazio Marino intende difendere il suo ruolo in questa città di fronte al governo e al suo stesso partito, ha una sola alternativa: schierarsi dalla parte dei cittadini che domandano con il loro stesso impegno l’uso pubblico di tutti i beni comuni”

E’ importante ricordare, e sottolineare con forza, che la riqualificazione del Santa Maria della Pietà, porta solo benefici ai cittadini, ai turisti e alle casse dell’amministrazione stessa, bene lo spiega Taggi nel video che ho deciso di proporvi in integrale. La campagna #sipuòfare è un atto dovuto a questa città che non dovrebbero essere pretesa dai cittadini; è la stessa amministrazione che  ha la responsabilità di riqualificare la struttura seguendo le indicazioni dei romani.

I punti di raccolta e gli appuntamenti dell’associazione, tutte le informazioni anche per partecipare alla campagna #sipuòfare, sono disponibili sul sito dell’Ex Lavanderia o direttamente alla pagina della campagna , esiste anche una pagina Facebook sempre aggiornata.

SenzaBarcode si schiera a fianco dell’Associazione, presto ci recheremo al Santa Maria della Pietà, vogliamo conoscere la struttura e, naturalmente, firmare anche noi!

[youtube]https://youtu.be/m73JDjB7oxc[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

3 pensieri riguardo “#sipuòfare arriva in Campidoglio. Prossima tappa, la Regione

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: